Liberalizzazione, l’UE riconosce il modello italiano di energia elettrica e gas

Il sistema italiano di liberalizzazione dell’energia elettrica e del gas è stato recentemente riconosciuto dall’Unione Europea, in occasione del convegno “Il consumatore nel mercato europeo dell’energia” organizzato dallo IERN-International Energy Regulation Network e la società pubblica Acquirente Unico (AU).

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Secondo Paolo Vigevano, amministratore delegato dell’AU, «Il sistema italiano di tutela del consumatore nel mercato elettrico, ormai completamente liberalizzato da quasi cinque anni, rappresenta un modello di riferimento che potrebbe essere adottato anche da altri Paesi impegnati in processi di apertura alla concorrenza del settore elettrico».

«Con soddisfazione -ha continuato Vigevano- abbiamo registrato l’archiviazione della procedura di infrazione da parte della Commissione Europea, che ha riconosciuto la conformità ai criteri comunitari del nostro sistema di determinazione dei prezzi dell’energia elettrica per i consumatori tutelati. Infatti, questi non sono fissati per via amministrativa, ma corrispondono ai costi di acquisto dell’energia elettrica sostenuti da AU, operando nel mercato all’ingrosso italiano ed estero».

«Tale esito -sottolinea l’amministratore- è stato reso possibile dall’azione sinergica del Governo e dell’AEEG nei confronti di Bruxelles, a sostegno della validità della regolamentazione italiana del mercato elettrico che, in Europa, è tra quelle che meglio coniugano la promozione della concorrenza e la tutela dei piccoli consumatori. Ciò è dimostrato anche dai dati di passaggio dal mercato tutelato a quello libero e viceversa che mettono in evidenza la dinamicità del comportamento dei consumatori».

In particolare, fino al 31 dicembre scorso, vi erano 28,5 milioni di utenti nel regime di Maggior Tutela, per una domanda complessiva di 84,3 TWh approvvigionata da AU (circa il 25% del totale).

Vai alla Tariffa a Maggior Tutela

La società pubblica Acquirente Unico gestisce lo Sportello del Consumatore di Energia per conto dell’AEEG, fornendo informazione, assistenza e tutela ai consumatori di energia elettrica e gas, attraverso il numero verde 800.166.654.

In più, AU prevede la progettazione e conduzione del Sistema Informativo Integrato (SII), fondato su un nuovo piano di standardizzazione della comunicazione tra i fornitori del mercato dell’energia elettrica e del gas.

«In questa fase di evoluzione del processo di liberalizzazione, gli strumenti di tutela contribuiscono a far crescere progressivamente nei piccoli consumatori un clima di fiducia nei meccanismi di mercato», conclude Vigevano, sottolineando inoltre che «per realizzare un contesto nel quale i fornitori possano liberamente negoziare le condizioni commerciali senza vincoli, serve continuare a investire in strumenti d’informazione dei consumatori. Solo così potrà crescere il numero di consumatori in grado di beneficiare del confronto competitivo tra i diversi fornitori di energia».

Commenti Facebook: