Le novità di Tre di Maggio: roaming Wind e soglie mensili

A partire dal prossimo mese di maggio, i clienti Tre registreranno l’arrivo di diverse novità. Oltre a nuove offerte, infatti, avremo il roaming gratuito su Wind e l‘addio alle soglie settimanali in favore delle soglie “mensili” con periodi di rinnovo ogni 28 giorni. Ecco tutte le novità in arrivo per i clienti Tre a partire dal prossimo mese. 

Roaming gratuito e addio alle soglie settimanali per i clienti Tre

La fusione con Wind inizia a dare i primi frutti per Tre e per i suoi clienti che a partire dal prossimo mese di maggio inizieranno a registrare importanti cambiamenti. Il primo passo di questa serie di novità è rappresentato dall’addio alle soglie settimanali, una caratteristica delle oramai “vecchie” offerte Tre, in favore di soglie “mensili” con le offerte che si rinnoveranno ogni quattro settimane (in linea quindi con le proposte degli altri operatori di telefonia mobile).
Confronta le tariffe Tre
Dai primi giorni del prossimo mese di maggio, per i clienti Tre cambierà anche l’esperienza di roaming nazionale. I clienti dell’operatore potranno ora utilizzare, senza costi aggiuntivi, i minuti, gli SMS ed i Giga di traffico dati previsti dalla propria offerta in GPRS. Da inizio maggio, in modo progressivo per le varie zone italiane, i clienti Tre potranno utilizzare i bonus della propria tariffa anche su rete Wind. Il roaming su Wind sarà disponibile da maggio sulla rete 3G e dal prossimo mese di luglio, sempre in modo progressivo, su rete 4G.

Grazie a queste novità, le offerte Tre diventeranno ancora più flessibili e convenienti, a tutto vantaggio della clientela che potrà contare su novità sicuramente gradite (al netto di eventuali rimodulazioni sui piani tariffari).
Scopri le offerte Wind

Roaming gratuito anche in Unione Europea

Tra le novità in arrivo a maggio segnaliamo anche la possibilità di utilizzare i bonus di minuti, SMS e GB inclusi nella propria tariffa Tre nei vari Paesi dell’Unione Europa senza costi aggiuntivi. Effettuando una chiamata da un Paese dell’UE, si andranno ad utilizzare, senza costi extra, i minuti inclusi nella propria  offerta.

Con questo provvedimento, Tre va ad anticipare l’applicazione della Regolamentazione Europea 2015/2120 che prevede la possibilità di utilizzare la propria offerta domestica all’interno dei paesi dell’Unione.

Commenti Facebook: