Le 5 migliori carte di credito virtuali attivabili a ottobre 2021

Negli ultimi tempi, si sente sempre più spesso parlare di carte di credito (o di debito o prepagate) virtuali: di cosa si tratta di preciso e quali sono le principali differenze rispetto alle tradizionali carte di credito, fisiche? Scopriamolo insieme e andiamo alla ricerca delle soluzioni più interessanti che si possono attivare a ottobre 2021, attraverso un’analisi di tipo comparativo. 

Le 5 migliori carte di credito virtuali attivabili a ottobre 2021

Una carta di credito virtuale è uno strumento di pagamento davvero molto innovativo, che mette insieme i vantaggi tradizionali di questa tipologia di carta con quelli tipici della nuove tecnologie. 

Si tratta, dunque, di una carta non fisica, ma che permette di pagare con grande tranquillità, soprattutto nei casi in cui si volessero fare degli acquisti online. Quando si parla di carte virtuali, non si deve pensare che esistano soltanto le carte di credito. 

Sono infatti disponibili anche:

  • carte di debito virtuali;
  • carte prepagate virtuali. 

Come qualsiasi altra carta di pagamento elettronico, anche la carta virtuale sarà dotata di un codice da 16 cifre, di una data di scadenza e di un codice CVV, che dovranno essere inseriti per effettuare pagamenti online. 

Nel corso degli ultimi tempi il numero degli istituti di credito che permettono di poter richiedere una carta virtuale non ha fatto altro che aumentare: vediamo allora quali sono i principali vantaggi di queste carte e le migliori soluzioni alle quali affidarsi. 

Confronta le migliori carte di credito »

I vantaggi delle carte di credito virtuali

Il primo vantaggio derivante dall’utilizzo di una carta virtuale è già emerso nelle righe precedenti e consiste nel fatto di poter pagare senza dover necessariamente portare la carta sempre con sé. 

Un ulteriore punto a favore di queste carte è rappresentato dal fatto che quando vengono emesse possono essere utilizzate fin da subito: non sarà infatti necessario attendere che la carta arrivi a casa propria, proprio perché si tratta di una carta non fisica. 

Nel caso dei conti correnti aziendali, inoltre, si avrà la possibilità di creare delle carte virtuali che potranno essere concesse ai propri dipendenti e per le quali potranno essere stabiliti dei budget predefiniti. 

Clicca sul link in basso per conoscere tutti i vantaggi delle carte di credito online

Migliori carte di credito online »

Le 5 migliori carte virtuali di ottobre

Analizzando il mercato attuale e servendoci anche del comparatore di carte presente su SOStariffe.it, abbiamo individuato 5 soluzioni che potrebbero essere prese in considerazione. 

In particolare, si tratta delle carte di pagamento proposte da:

  • la banca digitale N26;
  • DOTS, nato dalla sinergia tra BPER Banca e la challenger bank HYPE;
  • Civibank;
  • Qonto;
  • Tinaba. 

Vediamo di seguito cosa cambia tra le proposte in elenco e quale scegliere in base alle proprie esigenze di gestione. 

1. Carta di credito virtuale N26

L’utilizzo di una carta di credito virtuale si basa sul concetto di virtual banking, ovvero nel fatto che i pagamenti avvengono da mobile o da desktop. 

La carta è a disposizione su un wallet digitale: è protetta da crittografia ed è facile da utilizzare sia per i pagamenti elettronici, sia per effettuare bonifici e altre operazioni bancarie. Il virtual banking rappresenta una vera e propria rivoluzione in quanto permette ai clienti di accedere:

  • alle transazioni online tutti i giorni, a qualsiasi ora;
  • di pagamenti in modalità contactless nei negozi, direttamente dallo smartphone. 

La carta di credito virtuale N26 potrà essere collegata a Apple Pay o Google Pay: in questo modo basterà utilizzare il telefono nel momento in cui si vorrà effettuare un acquisto fisico in negozio. Sono collegate direttamente al conto corrente, dal quale vengono detratti gli importi spesi. Ci sono anche degli ATM abilitati che permettono di prelevare contante con l’utilizzo di una carta virtuale. 

Le carte virtuali sono, inoltre, estremamente sicure: nel caso della carta N26, le transazioni in uscita prevedono sempre l’inserimento del PIN e sono associate alle notifiche in tempo reale, che permettono di essere informati nel caso di attività sospette. 

Sarà inoltre possibile attivare la richiesta di autorizzazione per i prelievi e i pagamenti online direttamente dall’applicazione. Si ricorda, inoltre, che le carte virtuali di N26 (non ci sono solo carte di credito, ma anche carte di debito) sono abilitate al 3DS MasterCard SecureCode, ovvero uno strumento di sicurezza gratuito per la tutela dell’utente, attraverso il quale viene generato un PIN estemporaneo associato al pagamento online con la carta. 

Tale PIN di riceverà ogni volta tramite SMS e permetterà di verificare sempre la propria identità, evitando le possibili truffe. Quindi, nel momento in cui si effettua un acquisto online, si sarà reindirizzati a una pagina 3DS dove l’emittente della carta richiede l’inserimento di tale codice. 

Per avere maggiori informazioni in merito ai vantaggi delle carte virtuali N26, clicca sul link in basso. 

Scopri la carta N26 »

2. Carta conto virtuale DOTS

La carta virtuale DOTS è una vera e propria carta conto, in quanto è dotata di IBAN: per utilizzarla, sarà sufficiente scaricare l’applicazione dedicata, in pochi clic e secondi. 

Trattandosi di una carta conto, potrà essere usata non solo per effettuare pagamenti, ma anche per accreditare lo stipendio, per ricevere ed effettuare bonifici e diverse altre operazioni tipiche di un conto corrente bancario. 

La carta potrà essere dunque utilizzata direttamente tramite il proprio telefono, ma nell’ipotesi in cui non ci si dovesse trovare a proprio agio, si avrà comunque la possibilità di richiedere l’emissione di una carta fisica. 

Anche in questo caso, si tratterà di uno strumento green, in quanto è realizzata fino al 90% in PLA, un materiale di origine vegetale. Tale carta permetterà di effettuare prelievi di contante presso gli sportelli abilitati e di negare anche in modalità contactless negli store fisici. 

Clicca sul link in basso nel caso in cui fossi interessato alla proposta di DOTS.

Scopri la carta DOTS »

3. Carta virtuale Civibank

La carta virtuale proposta da Civibank si chiama YAP: si tratta di una carta prepagata che permetterà di effettuare pagamenti tramite smartphone. 

La si potrà anche utilizzare per fare acquisti contactless in negozio, sia in Italia sia all’estero, in quanto fa parte di uno dei circuiti più diffusi a livello mondiale, ovvero MasterCard. 

Questa carta virtuale di tipo ricaricabile:

  • potrà essere utilizzata anche se non si ha un conto corrente;
  • permetterà di ricevere bonifici;
  • non prevede alcun costo per il suo canone annuo;
  • potrà essere attivata dai 12 anni in su, quindi va bene anche per i minorenni. 

4. Carta virtuale Qonto

Qonto è un conto corrente di tipo business e dà la possibilità di richiedere delle carte virtuali, sia per il titolare del conto corrente, sia per i membri del team, in modo tale da:

  • gestire in tempo reale le spese aziendali;
  • effettuare pagamenti online sicuri e rapidi. 

Si tratta di carte virtuali innovative e flessibili con le quali si potranno:

  • monitorare i movimenti del conto, ricevendo notifiche in tempo reale per ogni pagamento;
  • effettuare pagamenti in valuta estera e pagamenti online sicuri, grazie alla tecnologia 3D-Secure;
  • collegare le carte a Apple Pay o Google Pay e utilizzarle per pagare da smartphone nei negozi fisici. 

Scopri di più sul conto corrente business Qonto e le sue carte digitali.

Scopri il conto Qonto »

5. Carta virtuale Tinaba

Tinana propone una carta di tipo ricaricabile che:

  • potrà essere gestita direttamente dall’applicazione dedicata;
  • permette di pagare con Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay, Fitbit Pay, Garmin Pay, SwatchPay;
  • è abilitata per gli acquisti online. 

La carta non prevede alcun costo per il canone mensile: nel caso in cui fossi interessato ai suoi vantaggi, clicca sul link in basso. 

Scopri la carta Tinaba »

Commenti Facebook: