Le 10 migliori serie tv da vedere ad Agosto 2019

Crime fiction, animation e dei super eroi tutt’altro che buoni, le serie tv disponibili soddisfano tutti i gusti. Scegliete le vostre preferite e le piattaforme di pay tv e streaming a cui abbonarvi per non perdere neanche una puntata

Migliori serie tv

Tra una passeggiata al mare, un giro con gli amici e quei pomeriggi troppi caldi anche per pensare di mettere un piede fuori di casa state cercando qualcosa che riempia qualche ora di queste afose giornate estive? Ecco una panoramica delle migliori serie tv disponibili sulle diverse piattaforme di pay tv e streaming.  Alcune sono magari un po’ datate ma se le avete perse nel tran tran degli impegni quotidiani vi conviene recuperarle.

Le serie più popolari negli ultimi anni sono quasi sempre state distribuite su Sky (visibili anche su Now TV), Amazon Prime Video, Netflix e TimVision. Le proposte di questi operatori hanno tutte almeno un pacchetto dedicato agli amanti dei prodotti seriali e fictional. Per poter vedere ogni puntata in alta qualità assicuratevi di controllare la velocità della connessione facendo uno speed test.

Usando il comparatore di SosTariffe.it selezionando la voce tv tradizionale o in streaming, in base alle tecnologie che usate per seguire le vostre serie tv preferite, potrete scoprire quanto costano le offerte delle diverse piattaforme.

Le migliori offerte pay tv »

La top ten delle serie da non perdere

A questo punto non vi resta che capire quali o quale pay tv vi permetterà di vedere i contenuti che più amate o magari la prossima serie che vi conquisterà? Ecco quali sono le 10 migliori serie tv da vedere ad Agosto 2019

1. Good Omens su Amazon

La serie è tratta dall’omonimo romanzo di Terry Pratchett e Neil Gaiman. La produzione britannico statunitense ha riprodotto l’apocalittico/comica visione dei due scrittori. La trama vede l’angelo Azraphel (Micheal Sheen) e il demone Crowley (David Tennant) che si perdono l’Anticristo sulla Terra e che si troveranno a vivere una serie di assurde avventure per cercare di evitare l’Apocalisse.

2. Game of Thrones su Sky

Tutte le 73 puntate di quello che negli ultimi anni è stata un vero e proprio chiodo fisso per milioni di fans nel mondo. Le vicende narrate sono quelle per la conquista del Trono di Spade tra stragi, saghe familiari e un mondo fantastico tratte dal ciclo di romanzi Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R. R. Martin.

Per rivivere le lotte tra gli Stark, i Lannister, i Targaryen e tutte le altre famiglie dei Sette Regni è necessario abbonarsi alle opzioni Serie tv di Sky o a Now Tv. Questa è stata la serie che ha segnato alcuni record, come primati di ascolti (in alcuni periodi ha raggiunto i 23 milioni di spettatori), è andata in onda in contemporanea in più di 170 paesi. E ancora è stata una delle serie più premiate agli Emmy.

3. Jessica Jones su Netflix

Se non avete ancora visto le 3 stagioni di questa serie è il caso di fare mea culpa e recuperare. L’eroina Marvel, interpretata con maestria da Krysten Ritter, è scorretta, tutt’altro che il classico patriota etico e pieno di ideali, almeno a prima vista. In realtà la bellezza di questo personaggio sta nella sua evoluzione, nel suo cinismo e anche nella sua tenerezza che nasconde bene dietro la super forza e le sbornie quotidiane.

Anche la biondissima Trish è cresciuta rispetto alla dolce e indifesa sorella di Jessica delle prime puntate. La sua trasformazione in Hellcat si sta lentamente completando.

4. La Casa di Carta su Netflix

La terza stagione anche per questa serie spagnola è stata rilasciata negli scorsi giorni. Gli otto episodi riprendono con il gruppo di ladri sparpagliato in giro per l’Europa dopo aver compito la rapina progettata dal Professore alla Zecca di Spagna. Una delle particolarità di questa serie è che ognuno dei personaggi viene identificato con il nome di una capitale.

Le prime due stagioni sono state un racconto suddiviso in due maxi capitoli. E potrebbero esserlo anche la stagione 3 e 4 (le cui riprese sarebbero già terminate).

5. Carnival Row su Amazon Prime Video

Si tratta di un racconto noir fantasy molto attesa (uscita prevista a fine mese) anche per la presenza di Orlando Bloom e Cara Delevingne. La trama vede un mondo in cui fate e uomini abitano nella cittadina di Row.

Ad indagare sull’omicidio sarà l’Ispettore di polizia Rycroft Philostrate (Bloom) e intreccerà una relazione con la fata Vignette Stonemoss (Delevingne). Però nel mondo in cui abitano uomini e creature fantastiche non possono vivere insieme.

Carnival Row sarà disponibile in esclusiva su Prime Video dal 30 Agosto 2019 in versione originale e sottotitolata, poi da Novembre saranno messa online anche la versione doppiata.

6. Big Little Lies su Sky

Su Sky e Now Tv sono sbarcate le cinque di Monterey e gli intrighi intorno alla morte di Perry Wright (Alexander Skarsgård). La moglie di quest’ultimo, Celeste (Nicole Kidman), dovrà fare i conti con l’arrivo della suocera (Meryl Streep). La seconda stagione di Big Little Lies, serie americana ispirata al romanzo di Liane Moriarty, è stata trasmessa su Sky Atlantic a Giugno e adesso la trovate nel catalogo del Set Box.

Tra le protagoniste ci sono Nicole Kidman, Reese Witherspoon e Laura Dern. La serie racconta le vicende di Celeste, Madeline (Witherspoon), Jane, Renata e Bonnie. La loro quotidianità, non priva di abusi e piccoli drammi, è al centro del racconto che punta a svelare i segreti delle apparentemente perfette vite di queste casalinghe.

7. L’attacco dei Giganti su Netflix

Dal 1° Agosto è disponibile la terza stagione de L’attacco dei Giganti, la serie tratta dall’omonimo manga giapponese di Hajime Isayama. La storia è ambientata in un mondo immaginario in cui l’umanità è vissuta all’interno di una cerchia di mura difensive per proteggersi dai Giganti che mangiano gli umani.

Il protagonista di questa storia è Eren Jaeger, un abitante del distretto di Shiganshina, che decide di arruolarsi nell’Armata Ricognitiva, la sola forza militare che si avventura all’esterno delle mura, per poter conoscere il mondo e per combattere i giganti e reperire informazioni su questi ultimi.

Una serie per gli amanti dell’animazione giapponese.

8. Chernobyl su Sky

Tra le serie che hanno incuriosito di più i fans le la critica c’era Chernobyl, una produzione Sky e Hbo. Il racconto del disastro nucleare avvenuto nel 1986 è stato diviso in cinque puntate. L’incidente accaduto presso la centrale in Ucraina nella notte tra il 25 e il 26 aprile ha sconvolto il mondo.

La serie riprende quei concitati giorni dentro e fuori i confini della centrale e dell’URSS. Cosa è accaduto quando il reattore numero 4 della centrale nucleare in Ucraina è esploso e le radiazioni si sono propagate? Nel cast ci sono Emily Watson, Jared Harris, Stellan Skarsgård.

9. The Boys su Amazon Prime Video

È stata definita una delle serie rivelazione del 2019. È tratta dall’omonima saga a fumetti firmata da Garth Ennis e Darick Robertson. In otto episodi, disponibili in streaming su Amazon Prime Video,The Boys affronta il tema dei supereroi da una prospettiva molto insolita.

Immaginate i super eroi essere in realtà gli antagonisti che sfruttano la loro popolarità e i poteri per propri scopi personali. Il gruppo di questi super eroi corrotti dalla loro notorietà è The Seven. Per contrastarli è stata creata una squadra, The Boys, messa in piedi dalla Cia. A coprire le malefatte della Seven ci pensa The Vought, la società che li ha creati.

Il team dei buoni, The Boys, è composto da Billy Butcher (Karl Urban), Frenchie (Tomer Capon), Hughie (Jack Quaid), Mother’s Milk (Laz Alonso) e The Female (Karen Fukuhara). Dall’altra parte invece nella squadra Seven ci sono A-Train (Jessie T. Usher), Black Noir (Nathan Mitchell), The Deep (Chace Crawford), Homelander (Antony Starr), Queen Maeve (Dominique McElligott), Starlight (Erin Moriarty) e Translucent (Alex Hassell).

10. Mindhunter su Netflix

La seconda stagione di Mindhunter è tra le imperdibili di quest’anno. La serie che ci conduce nella mente dei serial killer attraverso le indagini di Holden Ford (Jonathan Groff), Bill Tench e Wendy Carr. Insieme questi tre personaggi sperimentano l’analisi comportamentale come metodo di indagine per incastrare gli assassini seriali.

Il personaggio e le vicende ambientate negli anni ‘70 si ispirano alla storia dell’ex agente dell’FBI John Douglas. Al centro della nuova serie ci sono gli omicidi di 24 bambini avvenuti da Atlanta tra il 1979 e il 1981. I ragazzini, tra i 7 e 17 anni, e 6 adulti tra i 20 e i 28 anni erano tutti afroamericani. E sono stati quasi tutti strangolati.

Una menzione speciale

Anche se non rientra nella Top Ten di assoluto spessore è When They See US, un’altra produzione Netflix tratta da una storia vera. La serie ricostruisce una vicenda di cronaca accaduta a New York negli anni 80. Il caso noto come quello della Jogger di Central Park è stato un brutale omicidio con violenza che nel 1989 ha portato a processo e poi cinque adolescenti di colore, poi rivelatisi innocenti.

Trisha Meili, la vittima, fu attaccata mentre correva nel parco di Manhattan. I giovani sospetti, tutti minorenni, furono definiti sulla stampa i Park Five ed erano Raymond Santana, Kevin Richardson, Antron McCray, Yusef Salaam e Kharey Wise.

I cinque sono poi stati riabilitati solo nel 2002 quando Matias Reyes, un ispanico che stava scontando l’ergastolo per altri crimini, ha confessato di essere il responsabile di quell’aggressione e di altre avvenute con le stesse modalità nel Parco nei giorni precedenti.

 

Commenti Facebook: