Le 10 migliori carte prepagate di Giugno 2019

Viaggiate spesso per lavoro e avete paura delle truffe o state cercando una carta ricaricabile per il figlio all’Università? Le carte prepagate sono quello che fa al caso vostro. Ecco le migliori soluzioni proposte a giugno dai diversi circuiti

Le migliori carte ricaricabili giugno 2019

In tutto e per tutto uguali alle carte di credito o al bancomat, ma solo nell’aspetto, le carte prepagate sono in realtà un’evoluzione dei due sistemi di pagamento. Rappresentano un’alternativa sicura per gli acquisti online o all’estero e permettono di ricevere pagamenti e fare bonifici senza avere un conto corrente (molto prepagate hanno l’IBAN).

Si tratta di carte di debito, questo significa che è necessario ricaricarle e che si può spendere solo il denaro effettivamente presente sulla carta. Le soluzioni offerte dai circuiti (in genere si tratta di carte Visa o Mastercard) sono numerose, tra i parametri a cui prestare attenzione nella scelta i consumatori di solito si concentrano su canone annuale e limiti di spesa.

Confronta le carte più convenienti »

La top 10 delle carte prepagate

1. HYPE Start

L’Hype Start è stata eletta miglior carta dello scorso anno e nelle community di utenti che si confrontano sul tema è riconosciuta come una delle migliori alternative. Si tratta di una carta del circuito MasterCard, contactless e con IBAN.

    • Non ha alcun canone e permette di effettuare pagamenti, controllare i movimenti e scambiare denaro da smartphone grazie all’app associata.
    • Uno dei punti di maggior forza di questa carta è la possibilità di ricaricare la carta e di prelevare contanti senza commissioni in tutto il mondo.
    • Il limite di spesa giornaliero è di 2.500 €, mentre quello di prelievo dagli ATM è di 250€ (come quello di qualsiasi carta bancomat).

Scopri Hype Start »

2. N26

Al secondo posto si trova la N26, anche questa carta è gratuita e si può gestire con un’app che permette di ricevere notiche push ogni qualvolta si effettua una transazione. Fa parte del circuito Mastercard ed è emessa da N26 Bank, una banca diretta tedesca. La carta ha un sistema di sicurezza 3D Secure.

    • Per ottenere questa prepagata  bisogna avere un conto N26 Bank, ma permette di inviare anche bonifici internazionali con TransferWise in 19 paesi.
    • I limiti giornalieri di spesa e di prelievo sono più alti di quelli della carta Hype, infatti la spesa può arrivare fino a 5.000 € al giorno e i prelievi a 2.500€ in un solo giorno.

Scopri di più sulla carta N26 »

3. Revolut

Altra MasterCard anche in terza posizione, si tratta di Revolut. È un prodotto sviluppato dall’omonima società di finetech inglese che oltre alla prepagata offre servizi come lo scambio di criptovaluta e i pagamenti peer to peer.

In realtà rispetto ad altre soluzioni garantisce dei prelievi gratuiti fino a 200 € al mese, poi viene applicata una commissione, è una prepagata senza canone annuale e senza soglia di spese. La caratteristica più conveniente di Revolut è che essendo associata ad un conto multivaluta può essere sfruttata soprattutto per risparmiare sulla conversione operando transazioni in valuta estera.

Oltre alla versione gratuita ci sono anche altre due prepagate. La prepagata Revolut Business è disponibile per due diversi profili:

        • Libero professionista (€ 7,99 al mese)
        • Azienda (€ 25 – 100 – 1.000 al mese)

Questa versione della carta ha una soglia mensile molto elevata: si possono ricevere fino a 100.000 euro sulla propria carta, sono inclusi nel pacchetto l’assicurazione medica internazionale, assicurazione per ritardi su volo e bagagli, consegna espresso/prioritaria globale, l’assistenza clienti prioritaria e l’accesso immediato a 5 criptovalute.

E poi c’è la Revolut Metal con un canone mensile di 13.99€ che consente di fare bonifici gratuiti in 29 valute, ricaricare la carta è gratis, i prelievi mensili sono gratuiti fino a 600 €, si ha fino allo 0,1% di Cashback in Europa e l’1% fuori dall’Europa, su ogni pagamento fatto con carta.

4. Hello!Free

Hello! Free anche questa prepagata non prevede il pagamento di un canone. Anche questa è una carta con IBAN associato e consente, gratuitamente, di ricevere accrediti.

        • I limiti di spesa sono più elevati delle altre carte viste sinora e si può arrivare a spendere fino a 5.000 € al giorno e a prelevare dagli sportelli BNL 500€ al giorno senza commissioni.

La carta può essere ricaricata in tre modi:

        • app, home banking e sportello ATM BNL se si è titolari di un conto corrente Hello! Money
        • bonifico, anche da un’altra banca, tramite IBAN
        • con un versamento in contanti presso le filiali BNL (se non si è correntisti)

5. DB ContoCarta

DB Contocarta è una prepagata di Deutsche Bank, la prima Visa che incontriamo in questa classifica. È una carta gratuita e ha un plafond che arriva fino a 50.000 €.

Anche le soglie di spesa e di prelievo sono alte, rispettivamente parliamo di 5.000€ e di 500€ al giorno. Il limite maggiore di questa soluzione è che si tratta di una carta destinata a nuovi clienti bancari di Deutsche Bank ma bisogna essere maggiorenni e residenti in Italia.

E con questa carta finiscono quelle a senza canone. Quelle da questo punto in poi sono tutte soluzione con un canone mensile o annuale da dover versare.

6. Widiba Maxi

Widiba offre la sua prepagata Widiba Maxi a 10 € all’anno e ricaricando dagli sportelli automatici di MPS si paga 1 € ad operazione (che diventano 2 € da ATM di altre banche). Il plafond di prelievo giornaliero è di 1.000 €, mentre la soglia di spesa è di 10.000 € al giorno.

7. Via Buy MasterCard

ViaBuy MasterCard Prepagata è una carta abbinata al conto VIABUY e prevede il pagamento di 69.90 € come spese di emissione. Il costo annuale è di 19.90 €, si possono spendere fino a 2.400 € al giorno che poi è lo stesso limite imposto come prelievo giornaliero.

È una carta con IBAN quindi si può usare per effettuare e ricevere bonifici (operazione non soggetta a commissioni) e può essere ricaricata sia dagli sportelli che online o tramite c/c. Si hanno fino a 21 giorni dalla conferma dell’ordine per recedere dal contratto e ottenere il rimborso della quota di emissione.

8. HYPE Plus

Ritroviamo la soluzione Hype, ma nel caso della carta Hype Plus c’è un canone annuo da pagare (12 €). Questa carta rispetto a quella vista all’inizio ha delle soglie di spesa e prelievo più alte, giornalmente si possono spendere fino a 5.000€ e se ne possono prelevare 1.000€. Anche in questo caso la carta è interamente gestibile tramite app dai vostri smartphone.

9. UniCredit Genius Card

UniCredit Genius Card è una ricaricabile con IBAN con il servizio di Banca Multicanale incluso che consente di eseguire le principali operazioni di un conto corrente. Ha un costo di emissione di 5€ e poi un canone mensile di 2 € (24 € in un anno). Per i più giovani (under 30) la carta è gratuita.

I prelievi sono gratuiti per tutti i clienti se si usano gli sportelli del gruppo UniCredit, mentre costano 2 € da quelli di altri istituti bancari. Se si usa la carta per effettuare prelievi all’estero si pagano 2 € in Europa e 5€ + 1,75% dell’importo prelevato se si opera in zone Extra europee.

Si possono prelevare solo 750 € al giorno, ma non sono previsti limiti di spesa. La carta prepagata inoltre può essere ricaricata dagli sportelli automatici, con bonifico online o in filiale, con accredito di stipendio e pensione, nei punti vendita SisalPay. Sono previsti dei costi aggiuntivi in base al sistema di ricarica che si sceglie e solo la prima ricarica dagli sportelli è gratuita.

10. Buddybank

Buddybank è la carta conto di UniCredit è uno carta pensata e ottimizzate per gli smartphone di Apple e le app di pagamento come Apple Pay. si può ricaricare con bonifico o contanti, ma anche con assegni presso gli ATM evoluti UniCredit.  Per chi apre il conto entro il 1 luglio 2019 in omaggio ci sono anche gli AirPods di Apple.

Una carta virtuale

Per chi non avesse trovato tra queste 10 carte prepagate quella più giusta segnaliamo anche Wirex è una carta prepagata emessa da Wave Crest Holdings e che si appoggia al circuito Visa. La particolarità di questa carta conto rispetto a quelle viste è che può essere richiesta sia nella sua versione fisica e plastificata, sia in quella virtuale.

La carta Wirex fisica vi costerà 17 $ (ma la spedizione non è tracciabile, l’invio con corriere può costare fino a 50$), mentre quella virtuale 3 $ ad ogni rigenerazione. Anche questa carta permette di scambiare bitcoin.

Ha un canone molto basso, solo 1 € l’anno, e dei limiti di spesa superiori a diverse soluzioni viste (5.000 € di spesa al giorno e 2.000 di prelievo). Questa carta può essere richiesta sia in formato plastificato e fisico sia nella sua versione virtuale (in genere preferita se si vuole usarla online).

Commenti Facebook: