di

Lavoro, qual è la situazione in Italia

Oggi, Primo maggio, è la festa dei lavoratori, ma i recenti dati Istat fotografano una realtà molto pesante, che invita a non trascurare chi invece un lavoro non ce l'ha ancora o non ce l'ha più. I disoccupati in Italia sono infatti in continuo aumento: il tasso di disoccupazione è aumentato nell'ultimo anno del 18%, e del 50% negli ultimi due anni.

Lavoro, qual è la situazione in Italia

Secondo i dati di marzo 2014, il tasso generale è sul 12,7%, mentre quello giovanile (dai 15 ai 24 anni) arriva addirittura al 42,7%. In totale si parla di un milione di famiglie senza redditi da lavoro, dove non circola denaro e le uniche possibilità sono rappresentate da eventuali redditi da capitale o da pensioni.

Non solo: il numero più alto di disoccupati si trova nelle famiglie formate da una coppia con figli (491mila persone).

Un lieve spiraglio di luce arriva dai dati congiunturali, in lieve miglioramento per gli uomini (-0,1%) mentre il dato tendenziale è sempre negativo (+0,8%); la disoccupazione femminile rimane invece stabile rispetto al mese precedente ma cresce su base annua dello 0,6%.

Numeri che spiegano le dichiarazioni amare del segretario della CGIL, Susanna Camusso. «Sarà un Primo Maggio caratterizzato dal lavoro che non c’è, soprattutto per i giovani: è la festa della disoccupazione più che del lavoro». Le fa eco Carlo Garofolini, presidente dell’Adico: «In questa giornata non possiamo non rivolgere un pensiero a chi vive costantemente nell’angoscia per la ricerca di un lavoro che non si trova. Tanto per avere un’idea basti pensare che ad un’offerta della nostra associazione per un posto da segretaria tre mezze giornate alla settimana nel giro di poche ore hanno risposto centinaia di persone».

Commenti Facebook: