Lavare i piatti risparmiando: come fare

Tra le faccende domestiche, lavare i piatti è forse una di quelle mansioni che grazie ai moderni supporti ha iniziato a pesare meno. E’ sempre più diffuso infatti l’utilizzo della lavastoviglie. Elettrodomestico ormai incluso quasi sempre alla vendita della cucina e che effettivamente offre un ottimo supporto. In ogni caso che sia a mano o che sia con lavastoviglie lavare i piatti risparmiando non è così scontato. Vediamo come fare.

piatti
Come si fa a risparmiare nel lavare i piatti? Ecco i consigli

Lavare i piatti risparmiando con la lavastoviglie

Le lavastoviglie non sono tutti uguali. In pochi anni si è passati da apparecchi rumorosi e dispendiosi in termini di assorbimento energetico a strumenti molto più avanzati in grado addirittura di far risparmiare. E’ proprio così. Grazie alle offerte energia elettrica del mercato libero è diventato più facile ottimizzare i consumi e contenere la bolletta energetica.

Risparmia energia con Eni

Tornando al tema tecnologico, i nuovi modelli di lavastoviglie permettono di contenere molto sia il consumo energetico (è preferibile orientarsi a modelli di classe energetica superiore alla A) così come di consumare meno acqua rispetto al passato. Questo si traduce in ulteriore risparmio relativo al riscaldamento dell’acqua da utilizzare per pulire i piatti.

I consigli più utili sono:

  • utilizzare programmi di pulitura “leggeri”
  • azionare la lavastoviglie quando l’energia costa meno. 

Le lavastoviglie sono dotate della possibilità di azionare diversi programmi a seconda dello sporco delle stoviglie. Se procedete a dare una sciacquata rapida a queste prima di posizionarle nella lavastoviglie o ancora evitate di lasciare che lo sporco si incrosti con il tempo, potrete affidarvi a programmi più veloci e meno “pesanti”. Il risparmio di tempo e una temperatura di riscaldamento dell’acqua più bassi si tradurranno entrambi in risparmio economico.

Per quanto riguarda il timing di azionamento, qualora siate dotati di una tariffa bioraria, è evidente che l’accensione serale vi farà risparmiare.

Risparmia con Edison Bioraria

Ricordiamo che le tariffe biorarie applicano tariffe diverse a seconda degli orari di utilizzo.

La tariffa identificata dalla sigla D1 viene applicata:

Dalle 8:00 alle 19:00, dal lunedì al venerdì (escluse le festività nazionali)

La tariffa identificata dalla sigla F23 viene applicata:

Dalle 19:00 alle 8:00 nei giorni dal lunedì al venerdì, nei weekend e nelle festività nazionali.

Se siete interessati a passare ad un gestore che proponga una tariffa bioraria non dovrete far altro che richiedere il passaggio online. Le pratiche burocratiche saranno gestite dal nuovo operatore e non comporterà nessuna spesa per voi. Il servizio non subirà interruzioni così come non è prevista alcuna sostituzione dell’interruttore. Il cambio operatore potrebbe permettervi di risparmiare diverse decine di euro all’anno e aprirvi le porte a nuovi servizi come il pagamento elettronico della fattura. Questa scelta vi permetterà di risparmiare il costo delle commissioni per il pagamento con bollettino.

Scopri Energia Pura Enel Bioraria

Lavare i piatti risparmiando lavando a mano

Per i meno fortunati che non possono contare su una lavastoviglie c’è invece l’opportunità di risparmiare prestando attenzione a come vengono lavati i piatti a mano. Tra i vari consigli vi sono:

  • evitare incrostazioni sciacquando bene le stoviglie in attesa di lavarle
  • utilizzare detersivi alla spina

Il primo consiglio è legato al buon senso e vi permetterà di risparmiare molta fatica in fase di lavaggio. Basta una passata leggera sotto l’acqua una volta terminato di mangiare per evitare che le incrostazioni vi facciano impazzire inutilmente nel tentativo di rimuovere lo sporco.

Il secondo consiglio è volto invece a farvi risparmiare denaro strizzando l’occhio anche all’ambiente. I detersivi alla spina vi permettono di salvaguardare l’ambiente e spendere molti meno soldi. Li trovate ormai ovunque, ma comunque potete rintracciare un negozio specializzato nella vostra città e affidarvi a lui qualora nel vostro supermercato non dovessero essere presenti erogatori simili. Non vi resterà che recarvi voi stessi con un contenitore ogni volta che avrete bisogno di detersivo. Non avrete più un mare di bottiglie di plastica da smaltire e potrete quindi avere la coscienza pulita.

Commenti Facebook: