Latenza e prestazioni Iliad e Wind: non soddisfano i dati di ottobre

Secondo quanto rilevato da OpenSignal, Iliad e Wind (ma anche 3 Italia non fa registrare dati molto migliori) hanno ottenuto performance scadenti per quanto riguarda rispettivamente la latenza e la velocità di download. Come di consueto invece le prime della classe sono Vodafone e TIM, che possono contare anche su una rete 4G capillare in tutto il territorio italiano.

A preoccupare sono soprattutto la velocità di download e la latenza

Traffico dati e altre storie

«I giga non sono tutto», verrebbe da dire. Se è vero che nel corso del 2018 le offerte low-cost per la telefonia mobile hanno conquistato solo in Italia milioni di clienti, non si può ridurre ogni cosa al quantitativo di traffico dati a disposizione, oggi davvero cospicuo e misurato nell’ordine delle decine di gigabyte (tanto che è davvero raro riuscire a consumarli tutti anche con un uso molto intenso del proprio smartphone o del tablet).

Ci sono infatti altre variabili decisamente importanti, come la velocità di download, la ricezione (inutile avere tanto traffico a disposizione se poi il telefono non si sposta da una singola, striminzita tacca) e la latenza, ovvero il ritardo che rende spesso ingestibili le azioni che dovrebbero essere compiute online in tempo reale, come in una conversazione audio o video in diretta o quando si gioca insieme ad altre persone.
Confronta le offerte di telefonia mobile »

I dati di Iliad e Wind

Due tra gli operatori attualmente più gettonati proprio per la ricchezza e il basso costo delle loro offerte, Iliad e Wind, hanno fatto registrare prestazioni deludenti nel mese di ottobre: Iliad, in particolare, si è segnalata per la sua alta latenza, sopra la media di mercato, mentre Wind ha dimostrato una velocità di download piuttosto bassa. A brillare in entrambe le rilevazioni, invece, sono TIM e Vodafone.

Secondo il report di OpenSignal, a permettere di scaricare più velocemente con il 4G è appunto Vodafone con una media di 29,71 Mbps, seguita da TIM (in ripresa) a 28,8 Mbps. Abissali i distacchi con chi arriva dopo, cioè 3 Italia (20,89 Mbps), Iliad (17,38 Mbps) e Wind (16,14 Mbps). Per quanto riguarda la latenza, invece, sempre per il 4G a vincere è TIM, con soli 37,72 ms; dietro Vodafone (40,93 ms), Wind (49,33 ms), 3 Italia (56,57 ms) e molto dopo Iliad (74,43 ms).

Infine, la ricezione nell’ambito delle connessioni LTE, che serve per misurare quanto spesso un utente può contare su una rete 4G a disposizione e quindi sfruttare in pieno i GB a disposizione: Vodafone è al primo posto (82,22%), dietro come di consueto TIM (78,73%), praticamente appaiate Wind (67,95%) e Iliad (66,73%) e fanalino di coda 3 Italia (58,41%).

Commenti Facebook: