L’alleanza tra mobilità elettrica e turismo secondo Enel

Oltre a una rete sempre più fitta di strutture di ricarica su strada, Enel Drive, il programma del gruppo Enel dedicato alla mobilità elettrica, punta molto anche su strutture private per diffondere l’uso dei mezzi di trasporto efficienti e sostenibili. Non solo nelle case, ma anche nelle strutture dedicate al turismo come ristoranti, hotel e centri commerciali.

Enel-E-car copia
Un modo per fidelizzare i clienti e potenziare la rete per la mobilità sostenibile

Per la rete si tratta di un nodo in più, per le strutture ospitanti di un servizio fornito ai clienti, abituali e potenziali, per fidelizzarli e stimolare un turismo basato sulla mobilità a basso impatto ambientale. Di recente, come ricorda Enel, un hotel di Savona ha appunto messo a disposizione dei propri clienti un punto di ricarica nel proprio garage.

Esistono due tipologie di colonnine di ricarica messe a disposizione da Enel Energia con l’offerta Enel Drive: la Box Station, perfetta per essere installata in garage o in giardino (e anche per un bed&breakfast o un agriturismo), a corrente alternata, con tariffa EnelDrive tutto Compreso o EnelDrive Free, e la Pole Station, adatta invece a strutture come i parcheggi dei centri commerciali.
Scopri E-light di Enel
Dal canto suo il gruppo Enel rinnova continuamente l’impegno per il rifornimento delle auto elettriche collaborando con le amministrazioni locali e operando secondo un modello multivendor e interoperabile, basato cioè su standard comuni e con la possibilità per gli utenti di ricaricare la propria auto elettrica con un’unica card a prescindere dal gestore.

Commenti Facebook: