La privatizzazione dell’acqua non si deve fare

La  privatizzazione dell’acqua porterà benefici alle imprese appaltatrici ma non alle famiglie.

Adusbef e Federconsumatori fanno presente raggiungerà nel 2011 il costo annuo di 365 euro all’anno e gli aumenti medi previsti per il passaggio del settore nelle mani dei privati sono a doppia cifra: oltre il 16% di aumento atteso per la privatizzazione dell’acqua.

Il Decreto Ronchi con l’affidamento ai privati del servizio idrico comporterà sia un aumento dei costi che queste società reclameranno per la gestione, sia ulteriori rincari per garantirsi dei profitti.

Le società di gestione degli impianti idrici non portano benefici allo Stato: i canoni irrisori che pagano le società sono infatti irrisori.

Adusbef e Federconsumatori promuoveranno la raccolta firme per il referendum abrogativo della Legge.

Ricordiamo che la Francia, il primo Paese ad attuare le privatizzazioni dell’acqua negli anni 70, sta ora tornando al sistema di gestione pubblico che consente prezzi ai cittadini più bassi e una migliore manutenzione della rete con investimenti garantiti.

> privatizzazione dell’acqua porterà benefici alle imprese appaltatrici ma non alle famiglie.

Adusbef e Federconsumatori fanno presente raggiungerà nel 2011 il costo annuo di 365 euro all’anno e gli aumenti medi previsti per il passaggio del settore nelle mani dei privati sono a doppia cifra: oltre il 16% di aumento atteso per la privatizzazione dell’acqua.

Il Decreto Ronchi con l’affidamento ai privati del servizio idrico comporterà sia un aumento dei costi che queste società reclameranno per la gestione, sia ulteriori rincari per garantirsi dei profitti.

Le società di gestione degli impianti idrici non portano benefici allo Stato: i canoni irrisori che pagano le società sono infatti irrisori.

Adusbef e Federconsumatori promuoveranno la raccolta firme per il referendum abrogativo della Legge.

Ricordiamo che la Francia, il primo Paese ad attuare le privatizzazioni dell’acqua negli anni 70, sta ora tornando al sistema di gestione pubblico che consente prezzi ai cittadini più bassi e una migliore manutenzione della rete con investimenti garantiti.

Commenti Facebook: