La musica senza consumare traffico? È possibile con TIMmusic

La musica in streaming è forse ormai la più popolare tra le forme di ascolto dei propri brani preferiti nonché per la scoperta di nuovi: dietro il pagamento di un canone ridotto ogni mese, si ha accesso immediato a decine di migliaia di dischi, con possibilità di ascolto offline, di creazione delle proprie playlist e loro condivisione sui social.

Timmusic
In più l'offerta è già compresa per chi ha un piano TIM Young & Music

Il problema, però, soprattutto se si è in mobilità, è il traffico Internet: prima di tutto è necessario avere una buona connessione per uno streaming senza fastidiose interruzioni, in secondo luogo un appassionato di musica dovrà stare molto attento a non “sforare” i gigabyte di traffico del proprio piano tariffario per non trovarsi costi salati in bolletta.

Tutto questo a meno che non si faccia ricorso a un servizio come TIMmusic di TIM, il servizio fruibile anche da smartphone e tablet riservato ai clienti dell’operatore. Infatti il traffico dati per lo streaming è incluso e non va a intaccare i propri gigabyte.
Confronta le offerte TIM »
Abbonarsi a TIMmusic costa 4 euro al mese, ma i primi 30 giorni sono gratuiti. L’offerta è estesa anche a tutti i clienti che hanno una linea ADSL residenziale Telecom Italia o una chiavetta Internet TIM. In più, per chi ha meno di trent’anni e ha un’opzione TIM Young & Music la musica in streaming è inclusa, a 9 euro al mese, oltre a 1 GB al mese di Internet 4G, 1000 SMS verso tutti e fino al 30 aprile navigazione su Facebook e Twitter inclusa.

Commenti Facebook: