La multa? No, è una card con 50 euro di bonus traffico Wind nel nuovo spot

Un classico: l’auto della Polizia ferma mentre transitiamo, il vigile che ci fa segno di accostare e il terrore di aver fatto qualcosa di sbagliato – una luce che non funziona, il piede che ha premuto un po’ troppo sull’acceleratore, un semaforo arancione che, forse, “virava” ormai sul rosso.

Guida-cellulare
Lo spot è stato realizzato da Ogilvy&Mather e girato ai primi di gennaio

La situazione invece diventa surreale se ci contestano un comportamento corretto, come non telefonare al cellulare durante la guida. È l’idea alla base del nuovo spot Wind, “La Multa”, realizzato da Ogilvy&Mather, in cui due finti vigili urbani fermano degli automobilisti che come da regole della strada tenevano il telefonino in tasca o nella borsa.

Le reazioni sconcertate delle vittime della candid camera si trasformano in un sorriso quando, al posto degli incomprensibili 50 euro di multa per non aver parlato al cellulare mentre si guidava, ai coscienziosi automobilisti viene consegnata una card bonus con 50 euro di traffico Wind.
Confronta le offerte Wind
Il messaggio del filmato, «Più vicini a chi usa bene la tecnologia», è una nuova sfaccettatura del valore di base delle ultime campagne istituzionali, cioè la vicinanza alle persone, come già era accaduto con la precedente campagna, «Papà». La pubblicità è stata girata a Milano agli inizi dello scorso gennaio, con la regia di Marco Bellini.

Commenti Facebook: