La fibra ottica di Telecom in Campania è anche una mostra itinerante

Entro il 2015, 119 nuovi comuni della Campania – per un totale di 3 milioni di abitanti – potranno accedere alla banda ultralarga di Telecom Italia, con una fibra ottica capace di toccare anche i 100 Mbit al secondo. Per illustrare le potenzialità della rete di nuova generazione è partita da Giffoni Valle Piana, in provincia di Salerno, una mostra itinerante sulla realizzazione della rete.

Fibra
La mostra illustra il percorso per portare in 119 nuovi comuni la banda ultralarga

La mostra toccherà 19 tra i comuni campani principali dove verrà posata la fibra ottica; attraverso 13 grandi pannelli fotografici racconterà tutti i dettagli sulla nuova rete. Dopo Giffoni sarà il turno di  Castellamare di Stabia, Marano, Nola, Portici, Marcianise e Sant’Agata dei Goti; qui la fibra ottica è stata quasi del tutto completata e i servizi sono già in parte accessibili alla popolazione.

L’obiettivo della mostra è far conoscere a tutti – imprese, cittadini, Pubblica amministrazione – il percorso che si sta sviluppando dopo la vittoria di Telecom Italia nel Bando per la Regione Campania relativo alla realizzazione di nuove infrastrutture ottiche passive abilitanti alle reti NGAN (Next Generation Access Network), in grado di erogare servizi innovativi, emesso dal Mise attraverso Infratel e approvato dalla Commissione europea.
Scopri TuttoFibra
Il Bando prevede 118 milioni di euro di finanziamento pubblico grazie all’uso dei fondi FESR, più 57 milioni da parte della stessa Telecom.

Secondo Fulvio Parente, Responsabile Access Operations Sud di Telecom Italia, «per far decollare l’economia digitale bisogna portare avanti investimenti pubblici e privati. Telecom Italia è fortemente impegnata a realizzare la rete di nuova generazione in fibra ottica con investimenti significativi e ci auguriamo che la disponibilità di questa moderna infrastruttura sia da stimolo per i privati e la Pubblica Amministrazione a sviluppare nuovi servizi, proiettandoci così verso un modello di digital life in grado di migliorare la qualità della vita dei cittadini e di aumentare la produttività delle imprese».

Commenti Facebook: