La banda larga satellitare di Eutelsat in 300 uffici di Poste Italiane

Eutelsat e PosteMobile hanno siglato un accordo per portare la banda larga satellitare in 300 uffici di Poste Italiane situati in zone rurali, ove le reti terrestri forniscono prestazioni limitate o sono del tutto assenti. I primi 120 uffici saranno connessi entro la fine del 2015, gli altri 180 nel corso del 2016

Accordo tra Eutelsat e PosteMobile per la banda satellitare in 300 uffici di Poste Italiane
Fino a 22 Mbps in download e fino a 6 Mbps in upload

300 uffici di Poste Italiane saranno serviti dalla banda larga satellitare di Eutelsat. È quanto prevede un accordo siglato tra l’operatore satellitare con base in Francia e PosteMobile, l’operatore virtuale di telefonia mobile del gruppo italiano, che nei giorni scorsi, si ricorda, ha lanciato Creami Young 35, una nuova offerta indirizzata agli under 35.

Scopri Creami Young 35

La tecnologia satellitare riveste un ruolo di primo piano nel superamento del digital divide infrastrutturale, soprattutto nelle aree remote. E i 300 uffici di Poste Italiane che saranno raggiunti dalla banda larga satellitare di Eutelsat sono situati proprio in zone rurali ove le infrastrutture terrestri sono assenti o forniscono prestazioni limitate.

Anziché affidarsi a soluzioni ISDN (Integrated Service Digital Network) e dunque a connessioni con velocità pari a 64 Kbps, il personale dei 300 uffici di Poste Italiane situati in zone rurali potrà fruire di velocità di connessione nominali pari a 22 Mbps in download e fa 6 Mbps in upload, le stesse fornite da Open Sky, partner di Eutelsat, con il servizio Tooway.

Confronta tariffe Internet Satellitare

La banda larga satellitare di Eutelsat, pertanto, consentirà a Poste Italiane di migliorare le comunicazioni e i servizi, a vantaggio e del personale e dei clienti.

«Grazie alla maggiore affidabilità e capacità del servizio a banda larga fornito da Eutelsat Broadband, Poste Italiane potrà erogare con successo diversi servizi aggiuntivi per il pubblico e di back-office, che verranno forniti in futuro», informa una nota stampa di Poste Italiane.

I servizi comprendono il Wi-Fi pubblico negli uffici postali e soluzioni di videosorveglianza e di videoconferenza.

«Garantire ai clienti un accesso universale ai nostri servizi postali, bancari e assicurativi – sia che si trovino in una grande città o nel più remoto villaggio rurale – era per noi un obiettivo importante», ha dichiarato Fabrizio Virtuani, amministratore delegato di PosteMobile.

Commenti Facebook: