La banda in upload è la chiave per le nuove ADSL?

L’attivazione di nuove ADSL in un mercato ormai saturo sta diminuendo e inizia così la fase delle attivazioni per sostituire la “vecchia” ADSL: il cosiddetto mercato di sostituzione.

Il punto cruciale su cui le compagnie si stanno focalizzando sono 2: offrire un servizio “tutto incluso” da una parte e dare caratteristiche distintive di qualità dell’ADSL dall’altra.

upload-download

La prima azione in linea con la focalizzazione sopra descritta arriva da Verizon: l’operatore broadband americano ha aumentato la velocità di upload per tutte le adsl in fibra. Ciò sta ad indicare che le velocità di upload sono le “nuove velocità di download” in un mercato saturo per la banda larga.

In effetti la velocità di upload sta diventando sempre più un punto critico nella realtà odierna di video sharing, youtube e online backup.

Verizon ha iniziato l’innovazione con la fibra investendo oltre 23 milioni di dollari e rinnovando i pacchetti per incentivare la sottoscrizione, inserendo una maggione banda in upload che rende le offerte più competitive.

Pensiamo che la banda larga non è realmente veloce se non è veloce in entrambi i sensi: stiamo aggiornando e potenziando la banda in tutte le direzioni sui servizi principali FIOS. Stiamo inoltre incentivando i clienti a passare a FiOS ( fibra).
Stiamo aumentando la velocità per le offerte entry-level in fibra da 10/2 Mbps a 15/5 Mbps e stiamo aumentando la velocità della banda garantita. Le offerte più elevate passeranno da 20/5 Mbps a 25/15 Mbps. A Ney York le offerte in fibra sono ancora più veloci: basti pensare che l’offerta entry-level parte da 25/15 Mbps e l’offerta intermedia raggiunge i 35/20 Mbps.

Un problema di difficile risoluzione per gli operatori via cavo, che hanno problemi nell’aumentare la banda di upload: la vera distinzione tra cavo e fibra è solo all’inizio.

ne di nuove ADSL in un mercato ormai saturo sta diminuendo e inizia così la fase delle attivazioni per sostituire la “vecchia” ADSL: il cosiddetto mercato di sostituzione.

Il punto cruciale su cui le compagnie si stanno focalizzando sono 2: offrire un servizio “tutto incluso” da una parte e dare caratteristiche distintive di qualità dell’ADSL dall’altra.

upload-download

La prima azione in linea con la focalizzazione sopra descritta arriva da Verizon: l’operatore broadband americano ha aumentato la velocità di upload per tutte le adsl in fibra. Ciò sta ad indicare che le velocità di upload sono le “nuove velocità di download” in un mercato saturo per la banda larga.

In effetti la velocità di upload sta diventando sempre più un punto critico nella realtà odierna di video sharing, youtube e online backup.

Verizon ha iniziato l’innovazione con la fibra investendo oltre 23 milioni di dollari e rinnovando i pacchetti per incentivare la sottoscrizione, inserendo una maggione banda in upload che rende le offerte più competitive.

Pensiamo che la banda larga non è realmente veloce se non è veloce in entrambi i sensi: stiamo aggiornando e potenziando la banda in tutte le direzioni sui servizi principali FIOS. Stiamo inoltre incentivando i clienti a passare a FiOS ( fibra).
Stiamo aumentando la velocità per le offerte entry-level in fibra da 10/2 Mbps a 15/5 Mbps e stiamo aumentando la velocità della banda garantita. Le offerte più elevate passeranno da 20/5 Mbps a 25/15 Mbps. A Ney York le offerte in fibra sono ancora più veloci: basti pensare che l’offerta entry-level parte da 25/15 Mbps e l’offerta intermedia raggiunge i 35/20 Mbps.

Un problema di difficile risoluzione per gli operatori via cavo, che hanno problemi nell’aumentare la banda di upload: la vera distinzione tra cavo e fibra è solo all’inizio.

Commenti Facebook: