Ivass: con la clausola bonus protetto 60 Euro in meno sull’Rc auto

L’Ivass ha pubblicato gli esiti dell’indagine IPER sull’andamento dei prezzi effettivi per la garanzia Rc auto nel terzo trimestre 2014. I risultati sono contenuti nel Bollettino statistico Ivass e contengono alcune alcune notizie relative alla clausola di bonus protetto, particolarmente diffusa nei contratti assicurativi praticati dalle imprese del Centro-Nord Italia. Ecco cos’è il bonus protetto, quanto fa risparmiare e come funziona.

E' online il Bollettino statistico Ivass sui prezzi Rc auto nel terzo trimestre 2014

I risultati del Bollettino Ivass relativi all’andamento dei prezzi Rc auto nel terzo trimestre 2014 erano già stati anticipati con comunicato stampa. In più però, la recente pubblicazione riferisce un risparmio di ben 60 Euro sull’Rc auto per chi sottoscrive la clausola di bonus protetto. Prima di spiegare cos’è e come funziona, si riassumono di seguito gli esisti dell’ultima indagine sui prezzi:

  • il costo medio nel trimestre è pari a 489 Euro;
  • la metà degli assicurati ha pagato 440 Euro in più sull’Rc auto e gli aumenti sono venuti a scapito di neopatentati ed anziani;
  • si è registrata ampia variabilità trimestrale del premio a livello provinciale e nelle province in cui il prezzo medio è più alto il ribasso dei prezzi è maggiore.

L’indagine come anticipato, ha rilevato che la clausola bonus protetto è presente nel 20% dei contratti assicurativi – soprattutto in quelli praticati al Centro-Nord –, e che sebbene la postilla dovrebbe in linea generale provocare l’aumento del premio, viene utilizzata per fidelizzare gli assicurati più virtuosi: per questi ultimi il prezzo medio delle assicurazioni costa 60 Euro in meno.

Cos’è la clausola bonus protetto nei contratti Rc auto

La clausola di bonus protetto è una particolare garanzia accessoria che difende dagli aumenti di premio. In sostanza la postilla fa risparmiare sull’Rc auto gli automobilisti più virtuosi. In presenza della clausola, anche in caso di sinistro con colpa, sarà garantito all’assicurato il mantenimento della classe di merito interna: in pochi parole l’automobilista non subirà alcun declassamento (fermo restando quello relativo alla classe universale) e l’Rc auto non aumenterà.

E’ importante sapere che non tutti possono scegliere la clausola di bonus protetto. La modifica contrattuale può essere richiesta solo da chi, al rinnovo della polizza, decide di mantenere il rapporto con la stessa compagnia assicurativa. Cosa fare se la vecchia assicurazione pratica comunque prezzi troppo alti? In tal caso è possibile cambiare Rc auto all’approssimarsi della scadenza, richiedendo preventivi online.

SosTariffe.it offre un servizio gratuito di comparazione prezzi assicurazioni: in pochi minuti potrai trovare l’Rc auto o l’Rc moto più economica del web risparmiando tempo e denaro.
Confronta preventivi RC auto
Confronta preventivi RC moto

Commenti Facebook: