Istat, spesa famiglie +2%. Secondo il Codacons non è effetto degli 80 euro

L’Istat ha comunicato ieri che nel 2014 la spesa delle famiglie, dopo 3 anni di flessione, ha segnato un aumento pari allo 0,2%; l’istituto prevede un’ulteriore crescita dello 0,5% nel 2015. Tuttavia, il Codacons afferma che si tratta della conferma dei dati provvisori Istat pubblicati a novembre 2013, perciò non sono correlati in alcun modo con il bonus di 80 euro in busta paga. Perché si verifichino effetti significativi sui consumi, il bonus deve diventare permanente.

aumenta la spesa delle famiglie, bonus di 80 euro non è il responsabile
Le famiglie riprendono i consumi ma non grazie agli 80 euro in busta paga

Il consumo delle famiglie nel 2014 è cresciuto dello 0,2%, dopo ben tre anni consecutivi di flessione. Così lo afferma l’Istat, stimando anche un ulteriore aumento dello 0,5% nel 2015.

Il Codacons però diffida. Secondo l’associazione, l’Istat non ha fatto altro che confermare, per il 2014, le stime già pubblicate il 4 novembre 2013.

Questo vuol dire che già all’epoca queste previsioni erano troppo ottimistiche, oppure che non c’è nessun effetto positivo dopo l’introduzione del bonus di 80 euro in busta paga dato che l’aumento dello 0,2% era già previsto dal Governo Letta.

L’eventuale effetto positivo del bonus è molto difficile da valutare, anche perché ci sono spese ancora non definite, come la TASI, che le famiglie dovranno pagare quest’anno e che potrebbe annullare – almeno in parte – l’effetto degli 80 euro in busta paga.

Il Codacons considera che il bonus avrà sicuramente un effetto positivo sui consumi e sul Pil, ma secondo l’associazione non sarà molto significativo dato che non riguarda molte famiglie in disagio economico (disoccupati, pensionati, incapienti).

Soltanto quando il bonus di 80 euro diventerà permanente, le famiglie potranno cominciare a spendere un po’ di più. Altrimenti, quasi con sicurezza chi riceverà il bonus lo destinerà al risparmio, o al pagamento delle tasse sulla casa.

Un’alternativa per risparmiare sulle spese domestiche oggi è quella di approfittare delle offerte e promozioni dei fornitori luce e gas. In effetti, con una nuova tariffa luce e gas una famiglia può risparmiare facilmente più di 200 euro all’anno.

Rimandiamo ai nostri comparatori gratuiti ed indipendenti per maggiori informazioni.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: