iPhone solo abbonamento? SosTariffe sporge denuncia

Abbiamo girato numerosi negozi chiedendo la disponibilità dell’iPhone: le offerte illustrate sono in abbonamento e  sarà disponibile solo in un paio di settimane.

Ecco la nostra conversazione nel centro TIM di Chiavari:

IO: Vorrei alcune informazioni sull’iPhone
TIM : , si certo, allora le offerte abbonamento sono queste..iPhone starter ecc…
IO : Lo avete ora?
TIM : No, ma in un paio di settimane ci dovrebbe arrivare ( abbiamo chiesto il modello bianco 16 giga)
IO : Va bene, pero lo voglio senza abbonamento a 569 € perche l’abbonamento non è conveniente
TIM : Ah, senza abbonamento pero ci vuole molto di piu non so quando arriva
IO : Ma scusate, l’iPhone è lo stesso, non potete discriminare a seconda di chi chiede l’abbonamento e chi no. Lo sa che quello che sta facendo è illegale?
TIM : Emh..(silenzio panico. la signorina inizia ad agitare carte qua e la) la richiesta comunque è molto elevata abbiamo molte prenotazioni e quindi non sappiamo quando arrivera
IO : arrivederci

Solo in Italia succedono cose del genere…

Secondo Melamorsicata, TIM ha dichiarato ufficialmente, per bocca di un portavoce, che non ha mai mandato nessuna comunicazione per spingere i negozianti a vendere con contratto e tanto meno esiste una differenza tra i terminali con e senza abbonamento, tanto che qualsiasi telefono in negozio può essere venduto tranquillamente a prezzo pieno

Se volete mettervi contro, impugnate questa legge :
L’offerta al pubblico, quando contiene gli estremi essenziali del contratto alla cui conclusione è diretta, vale come proposta“
Quindi se tu mi pubblicizzi che lo vendi senza abbonamento, io lo pretendo senza abbonamento!!

Il consiglio è insistere cortesemente, facendo presente di saperne in materia e di avere ben presente che si è in procinto di subire un abuso .. Nel caso il telefono sia esposto in vetrina con un prezzo e si sappia per certo che il negozio ne ha in magazzino (magari perché si è appena assistito ad una vendita) si deve fare riferimento all’articolo 1336 del codice civile, quello che regola l’offerta al pubblico e che prevede che non si possa rifiutare la vendita quando un prodotto viene proposto per l’acquisto come accade quando è esposto in una vetrina. Se nonostante tutto non si riesce a convincere il negoziante si può sempre preannunciare che si andrà ad inoltrare una segnalazione agli operatori mobili o ad Apple per far presente che il negozio in cui ci si trova sta violando quanto pubblicamente annunciato dagli operatori stessi e da Apple.

E voi avete avuto rifiuti del genere?? Noi di SosTariffe in questi giorni stiamo facendo tutti i documenti per fare esposto alla Guardia di Finanza e all’ AGCOM. Vi terremo informati

ato numerosi negozi chiedendo la disponibilità dell’iPhone: le offerte illustrate sono in abbonamento e  sarà disponibile solo in un paio di settimane.

Ecco la nostra conversazione nel centro TIM di Chiavari:

IO: Vorrei alcune informazioni sull’iPhone
TIM : , si certo, allora le offerte abbonamento sono queste..iPhone starter ecc…
IO : Lo avete ora?
TIM : No, ma in un paio di settimane ci dovrebbe arrivare ( abbiamo chiesto il modello bianco 16 giga)
IO : Va bene, pero lo voglio senza abbonamento a 569 € perche l’abbonamento non è conveniente
TIM : Ah, senza abbonamento pero ci vuole molto di piu non so quando arriva
IO : Ma scusate, l’iPhone è lo stesso, non potete discriminare a seconda di chi chiede l’abbonamento e chi no. Lo sa che quello che sta facendo è illegale?
TIM : Emh..(silenzio panico. la signorina inizia ad agitare carte qua e la) la richiesta comunque è molto elevata abbiamo molte prenotazioni e quindi non sappiamo quando arrivera
IO : arrivederci

Solo in Italia succedono cose del genere…

Secondo Melamorsicata, TIM ha dichiarato ufficialmente, per bocca di un portavoce, che non ha mai mandato nessuna comunicazione per spingere i negozianti a vendere con contratto e tanto meno esiste una differenza tra i terminali con e senza abbonamento, tanto che qualsiasi telefono in negozio può essere venduto tranquillamente a prezzo pieno

Se volete mettervi contro, impugnate questa legge :
L’offerta al pubblico, quando contiene gli estremi essenziali del contratto alla cui conclusione è diretta, vale come proposta“
Quindi se tu mi pubblicizzi che lo vendi senza abbonamento, io lo pretendo senza abbonamento!!

Il consiglio è insistere cortesemente, facendo presente di saperne in materia e di avere ben presente che si è in procinto di subire un abuso .. Nel caso il telefono sia esposto in vetrina con un prezzo e si sappia per certo che il negozio ne ha in magazzino (magari perché si è appena assistito ad una vendita) si deve fare riferimento all’articolo 1336 del codice civile, quello che regola l’offerta al pubblico e che prevede che non si possa rifiutare la vendita quando un prodotto viene proposto per l’acquisto come accade quando è esposto in una vetrina. Se nonostante tutto non si riesce a convincere il negoziante si può sempre preannunciare che si andrà ad inoltrare una segnalazione agli operatori mobili o ad Apple per far presente che il negozio in cui ci si trova sta violando quanto pubblicamente annunciato dagli operatori stessi e da Apple.

E voi avete avuto rifiuti del genere?? Noi di SosTariffe in questi giorni stiamo facendo tutti i documenti per fare esposto alla Guardia di Finanza e all’ AGCOM. Vi terremo informati

Commenti Facebook: