iPhone SE: tutto quello che c’è da sapere

Il nuovo iPhone SE, ultimo arrivato nella gamma smartphone di casa Apple, sta già ottenendo dei risultati eccezionali in Cina, dove i preordini hanno quasi raggiunto i 3 milioni e mezzo, con un grande successo per i colori Oro Rosa e Oro. Anche in Italia le prenotazioni sono già possibili da ieri, tramite il sito ufficiale della casa produttrice.

Differenze con il 5S, caratteristiche, prezzi e possibili risvolti sul mercato: ecco cos'è il nuovo smartphone di Apple

iPhone SE: prezzi e data di lancio in Italia

Come previsto, infatti, il nuovo iPhone SE, di cui vi avevamo già parlato ampiamente in occasione della sua presentazione, è già ordinabile dal sito di Apple. Oltre al colore (Grigio Siderale, Argento, Oro e Oro Rosa) si potrà scegliere il taglio di memoria: la versione da 16 GB ha un costo di 509 euro, mentre quella da 64 GB viene venduta a 609 euro.

iphone_se_rear_camera_press_image

Le consegne, secondo quanto viene specificato sul sito al momento dell’ordine, vengono dovrebbero cominciare già dalla seconda settimana di aprile e non a maggio, come i primi rumors avevano ipotizzato. E’ possibile anche il ritiro in negozio, scegliendo tra una lista di store vicini alla propria zona di residenza. Chi è interessato potrà, inoltre, aggiungere due anni di assistenza e copertura hardware aggiuntiva con AppleCare+, compresi gli interventi per i danni accidentali, al costo di 99 euro.

Se non siete interessati all’ultimo iPhone SE ma volete avvicinarvi al mondo iOS, potrete approfittare delle offerte sul suo predecessore diretto, iPhone 5S, considerato un ottimo terminale dalle dimensioni compatte, con supporto LTE, display Retina da 4 pollici, fotocamera da 8 Megapixel, processore a 64 bit e sensore di impronte digitali. Qui sotto potete trovare una serie di proposte usufruibili da Amazon:

Ovviamente, se ne avete la possibilità, l’iPhone SE resta la scelta migliore per avere uno smartphone Apple di dimensioni ridotte ma di grande potenza: in pratica ci troviamo di fronte ad un comparto tecnico molto simile a quello dell’iPhone 6S racchiuso in un design per alcuni un po’ superato, per altri ancora attuale, ossia quello degli iPhone 5/5S.

iPhone SE e iPhone 5S: differenze

Con l’SE i miglioramenti rispetto al 5S sono notevoli, a dispetto dell’estetica quasi identica: abbiamo, infatti, il supporto alle reti LTE fino a 150 Mbps in download (contro i 100 Mbps del 5S), il Wi-fi migliorato, la fotocamera posteriore da ben 12 Megapixel, in grado di catturare video in 4K e in slow motion a 240 fps (la fotocamera frontale, invece, resta da 1,2 Megapixel ma guadagna il “Retina Flash”), un processore Apple A9 e 2 GB di RAM. Non manca, inoltre, il chip NFC per i pagamenti tramite Apple Pay, proprio come i fratelli maggiori.

Apple-iPhone-SE--the-official-images-gallery

Batteria iPhone SE: migliore degli attuali top di gamma?

Un’altro punto a favore dell’iPhone SE è rappresentato dall’autonomia: secondo alcuni test diffusi dal Wall Street Journal qualche giorno fa, pare che il nuovo smartphone di Apple riesca a superare in durata della batteria dei mostri come l’iPhone S6 e il Samsung Galaxy S7. Ovvio che lo schermo ridotto e la risoluzione più bassa giochino un ruolo importante in tutto ciò, ma c’è anche da dire che l’iPhone 5S, nonostante la stazza identica, è stato una delusione su questo punto, non all’altezza con il resto delle specifiche (seppure con le ultime release di iOS e l’implementazione del risparmio energetico la situazione sia migliorata).

Secondo i dati ufficiali di Apple, l’iPhone SE ha la seguente autonomia:

  • fino a 14 ore in conversazione su rete 3G;
  • fino a 12 ore di navigazione Internet su rete 3G;
  • fino a 13 ore di navigazione su rete LTE;
  • fino a 13 ore su rete Wi-fi;
  • fino a 13 ore di riproduzione video;
  • fino a 50 ore di riproduzione audio;
  • fino a 10 giorni in stand by.

Insomma, le differenze rispetto al 5S sono diverse e alcune davvero “pesanti” dal punto di vista delle prestazioni, a partire proprio dal chipset, lo stesso introdotto con l’arrivo dell’iPhone 6S.

 

Scopri le offerte con iPhone incluso

L’iPhone SE per molti potrebbe apparire un azzardo, una scelta anacronistica se confrontata ai terminali di ultima generazione della concorrenza e della stessa offerta di Apple più recente: per altri, invece, è una mossa vincente, in grado di poter coprire un’ampia fascia di mercato praticamente scoperta, ossia quella degli utenti “orfani” di smartphone top di gamma con schermi sotto i 5 pollici.

iPhone SE e Android: un potenziale pericolo ma non solo

Tra i pochi prodotti concorrenti in commercio di questo tipo ricordiamo solo Sony e l’ottima gamma Xperia Compact, di cui lo Z5 è l’ultimo arrivato, mentre si moltiplicano le voci di un possibile lancio di uno dispositivo da 4,3 pollici con una super scheda tecnica da parte di Xiaomi, proprio per rispondere al nuovo iPhone SE.

E proprio l’iPhone SE potrebbe davvero spingere i produttori legati ad Android a lanciare dispositivi simili, tenendo conto del “pericolo” che il piccolo melafonino sembrerebbe rappresentare: secondo la società Slice Intelligence, infatti, l’SE sembrerebbe attirare moli utenti Android, molto di più dei top di gamma più grandi della mela, gli iPhone 6 e 6S (e rispettive versioni Plus).

iPhone-SE-1

Un altro dato importante di Slice Intelligence evidenzia l’importanza del 4 pollici sull’utenza Apple: sono addirittura il 35% i clienti del colosso di Cupertino ad avere un iPhone da 4 pollici, una percentuale che potrebbe rappresentare già di per sé un importante bacino per la domanda dell’iPhone SE nei prossimi mesi. Se da una parte, quindi, il mondo della tecnologia mobile vuole dettare degli standard sempre più ibridi tra mercato smartphone e tablet, dall’altra c’è chi spinge per non abbandonare il mercato dei top di gamma di piccole dimensioni.

E dopo l’annuncio dell’iPhone SE è Apple, volente o nolente, a dare l’impressione – per l’ennesima volta – di essere la società da seguire. Il marchio e la “moda”, come molti affermano, è senza dubbio una leva in più e spesso uno dei vantaggi che spinge Apple e i propri prodotti rispetto al resto del mercato ma è indubbio che, almeno per ora, nessun’altra azienda offre un 4 pollici con una scheda tecnica cosi impressionante. Vedremo se il prodotto riuscirà a soddisfare le aspettative della casa produttrice e se costringerà l’intero mercato a riscoprire questo tipo di terminali.

Commenti Facebook: