iPhone di nuova generazione anche in rosa e con Force Touch

Apple potrebbe lanciare i cosiddetti iPhone 6S e iPhone 6S Plus anche con colorazione rosa, stando alle indiscrezioni raccolte e diffuse dal Wall Street Journal. Il quotidiano economico e finanziario riferisce inoltre che lo schermo del melafonino di nuova generazione potrebbe integrare la tecnologia Force Touch sviluppata dalla casa di Cupertino e già adottata in Apple Watch e nel nuovo MacBook

La tecnologia Force Touch potrebbe essere integrare nel display del nuovo iPhone
iPhone 6S e iPhone 6S Plus potrebbero vestirsi anche di rosa

Argento, oro, grigio siderale e, forse, anche rosa. Potrebbero essere quattro le colorazioni della scocca di iPhone di nuova generazione, secondo le fonti intercettate dal Wall Street Journal. A caratterizzare i cosiddetti iPhone 6S e iPhone 6S Plus potrebbe essere inoltre il supporto per la tecnologia Force Touch già in dote ad Apple Watch e al nuovo MacBook.

Confronta tariffe con iPhone incluso

La tecnologia Force Touch impiegata a bordo dello smartwatch firmato Apple fa sì che il display Retina dell’orologio intelligente sia in grado di riconoscere la differenza tra un tocco e una pressione vera e propria, «fornendo così un modo ancora più facile e veloce per accedere ai diversi controlli», spiega la casa di Cupertino.

Nel nuovo MacBook, la tecnologia Force Touch è integrata nel trackpad. «Sotto la superficie, i sensori di pressione rilevano l’intensità del tocco per darti nuovi modi di interagire con il tuo notebook», evidenzia Apple.

Sia Apple Watch sia MacBook di nuova generazione integrano il Taptic Engine. Quest’ultimo, con riferimento allo smartwatch, «produce un tocco discreto sul polso dell’utente ogni volta che si riceve un messaggio o una notifica».

In MacBook di nuova generazione, il Taptic Engine «fornisce un feedback tattile: così oltre a vedere cosa succede sullo schermo, lo senti anche sotto le dita. Questo succede quando esegui determinate azioni, come per esempio allineare i commenti su un PDF».

L’integrazione della tecnologia Force Touch in iPhone next gen porterebbe quindi con sé nuove funzioni e nuove possibilità di interazione precluse agli utenti di iPhone 6, iPhone 6 Plus e ai modelli di melafonino di precedente generazione.

Stando sempre a quanto riferito dal Wall Street Journal, Apple non dovrebbe intervenire sulle dimensioni dello schermo dello smartphone. iPhone 6S, dunque, dovrebbe esibire un display con diagonale da 4,7 pollici, mentre iPhone 6S Plus dovrebbe montare un pannello con diagonale da 5,5 pollici.

La produzione di massa di alcune componenti di iPhone di nuova generazione dovrebbe prendere avvio nel mese di maggio, ha infine aggiunto il Wall Street Journal.

Commenti Facebook: