iPhone day 2016: quando ci sarà

Le lancette dell’orologio per il prossimo iPhone day 2016 sono state spostate in avanti di 6 giorni. Un’attesa che gli amanti più trepidanti della Mela potrebbero trovare insopportabile, ma che potrebbe essere ricompensata dalla presentazione di alcuni dispositivi che permetteranno di coprire il tempo utile da qui al prossimo incontro autunnale.

iphoneday2016
Breve slittamento per l'iPhone day 2016

Come anticipato da alcuni portali di informazione statunitensi, l’evento di presentazione previsto per il 15 marzo è stato posticipato di 6 giorni, finendo in riprogrammazione per il 21 dello stesso mese. Sempre secondo le indiscrezioni dei portali informativi, appare oramai certo che il panel possa essere utile per poter presentare al mondo il nuovo smartphone della società di Cupertino, insieme ad altri device di telefonia mobile (e non) che andranno a integrare la gamma di prodotti dell’azienda statunitense.

Proprio i due elementi di cui si è fatto cenno (lo spostamento della presentazione e la possibilità che possano essere presentati più dispositivi di quanto si possa ipotizzare) sembrano inoltre essere potenzialmente ricollegabili: dietro lo slittamento dell’evento, infatti, potrebbe esserci la volontà di Apple di impiegare tale tempo utile per lanciare sul mercato – in contemporanea con il nuovo, atteso smartphone top di gamma – anche altri due dispositivi come iPad Air 3, e iPhone 5Se, la versione economica del dispositivo di telefonia mobile di casa Apple.

Confronta tariffe cellulari

Sempre in proposito del calendario di “eventi” cui Apple sarà impegnata, risulta essere di interesse valutare che il timing della presentazione del 21 marzo anticipa di poche ore l’udienza in tribunale del 22 marzo, quando Apple sarà chiamata a comparire per il noto caso che sta interessando l’Fbi: la società di Cupertino ha infatti presentato appello contro l’ordine di un giudice federale, che ha imposto alla società lo “sblocco” dell’iPhone di uno degli attentatori di San Bernardino.

La vicenda sarà presumibilmente seguita con particolare interesse in tutto il mondo, e potrebbe aprire un precedente particolarmente importante sulla materia. Apple sembra essere intenzionata ad andare dritta per la sua strada, confermando la posizione che aveva annunciato prontamente in seguito alle richieste federali, e contribuendo a scindere la platea degli opinionisti e degli stakehoders tra coloro che sembrano supportare la presa di posizione della società statunitense, e chi invece ritiene un errore tale opposizione.

Commenti Facebook: