iPad Pro, le indiscrezioni sul nuovo tablet Apple

Apple vorrebbe ampliare la linea iPad con l’introduzione di un nuovo modello di tablet con display con diagonale da 12,9 pollici, supporto per le tecnologie Force Touch ed NFC (Near Field Communication) e connettore USB-C, stando alle indiscrezioni raccolte dalla redazione di AppleInsider. L’azienda di Cupertino (California, USA) avrebbe progettato anche un pennino a tecnologia Bluetooth, in grado di rilevare l’intensità della pressione esercitata. 

iPad Pro o iPad Air Plus: le indiscrezioni
Le presunte caratteristiche di iPad Pro

Sono cinque i modelli di iPad disponibili per l’acquisto presso Apple Store Online. Tre generazioni di iPad mini (iPad mini, iPad mini 2 e iPad mini 3) e due generazioni di iPad Air (iPad Air e iPad Air 2). Entro la fine del 2015, Apple potrebbe introdurre a scaffale un nuovo modello di tablet, denominato iPad Pro oppure iPad Air Plus.

Confronta tariffe Internet Mobile per tablet

iPad Pro potrebbe esibire un display con diagonale da 12,9 pollici. Per confronto, si ricorda che la diagonale dello schermo di iPad Air misura 9,7 pollici, mentre quella del pannello di iPad mini misura 7,9 pollici. Il display in dote ad iPad Pro potrebbe avere una risoluzione di 2732 x 2048 pixel e un densità di pixel per pollice di 265 ppi, stando alle ipotesi formulate nel gennaio del 2014 da DisplaySearch.

 

Le prime indiscrezioni riguardanti iPad Pro sono datate luglio 2013. Le stesse si sono diffuse pressoché senza soluzione di continuità sino al marzo del 2014, per poi diminuire in intensità tra aprile e giugno del medesimo anno, dopo che DigiTimes ha riferito di un accantonamento del progetto deciso da Apple per concentrarsi su altri prodotti.

 

Nell’agosto del 2014, iPad Pro ha di nuovo fatto capolino, con Bloomberg a suggerire il debutto a scaffale del nuovo tablet Apple nei primi mesi del 2015, ma in ottobre è arrivato il Wall Street Journal a indicare che la produzione di massa del dispositivo era stata posticipata per indirizzare gli sforzi su iPhone 6 Plus, la declinazione phablet di iPhone.

Confronta tariffe con iPhone incluso

Nel novembre del 2014, Ming-Chi Kuo, analista in forze a KGI Securities, ha collocato l’avvio della produzione di massa di iPad Pro nel secondo trimestre del 2015. Gennaio dell’anno in corso ha portato con sé nuove indiscrezioni, condite anche di fotografie che mostrerebbero alcune custodie di terze parti progettate per il tablet Apple.

Nel mese di marzo, sono tornati alla carica alla carica il Wall Street Journal, suggerendo l’adozione di porte USB 3.0, e DigiTimes, suggerendo l’utilizzo di un display LCD (Liquid Crystal Display) su base di ossido (cosiddetto Oxide LCD).

Le indiscrezioni recenti di maggior rilievo sono firmate AppleInsider e NowhereElse, con Steve Hemmerstoffer, fondatore e caporedattore del sito web francese, a condividere un disegno industriale che mostrerebbe le dimensioni di iPad Pro. Il documento, datato dicembre 2014, sarebbe fuoriuscito dal quartier generale di Cupertino.

iPad Pro potrebbe misurare 305,7 millimetri in altezza, 222,6 millimetri in larghezza e 7,2 millimetri in profondità. Nonostante il display più ampio, il tablet Apple next gen sarebbe quindi spesso quanto iPad mini (7,2 mm), più sottile di iPad mini 2, iPad mini 3 e iPad Air (7,5 mm) e più spesso soltanto di iPad Air 2 (6,1 mm).

Una fonte intercettata da AppleInsider, che asserisce di essere a conoscenza dei progetti in corso in quel di Cupertino, ha invece confermato le dimensioni del display di iPad Pro e fornito ulteriori informazioni sulle caratteristiche del nuovo tablet.

iPad Pro dovrebbe supportare le tecnologie Force Touch ed NFC (Near Field Communication) e integrare il connettore USB-C. Per offrire agli utenti nuove possibilità di controllo, interazione e gestione, Apple avrebbe anche progettato un pennino a tecnologia Bluetooth capace di rilevare la pressione esercitata a schermo.

iPad Pro dovrebbe inoltre essere spinto da un chip di nuova generazione della serie A, ha aggiunto la fonte ascoltata da AppleInsider. Si ricorda che iPad Air 2 monta un chip A8X con architettura a 64 bit e coprocessore di movimento M8. Il nuovo modello, pertanto, potrebbe ospitare un chip A9.

Lato design, le indiscrezioni puntano in direzione delle linee e delle forme già adottate da Apple per iPad mini 3 e iPad Air 2, dai quali iPad Pro mutuerebbe anche l’integrazione del sensore Touch ID per la lettura e il riconoscimento delle impronte digitali.

Per quanto riguarda, infine, il sistema operativo di riferimento di iPad Pro, sebbene DigiTimes abbia suggerito l’adozione di una sorta di ibrido tra iOS e OS X, le indiscrezioni che vanno per la maggiore puntano in direzione di iOS 9.

Commenti Facebook: