Investimenti zero rischio: in discesa i tassi dei conti deposito

I rendimenti dei conti deposito di tutte le principali banche italiane, sono in continua discesa, o senza particolari variazioni, dopo un trend negativo che da alcuni mesi ha caratterizzato il settore.

Tassi conto deposito
Scendono ancora i tassi dei conti deposito

Da tassi che superavano in alcuni casi il 4% netto, la soluzione ad oggi più conveniente non superai il 3% lordo, fattore evidenziato dall’assenza di particolari promozioni in merito, e dall’aumento di “sicurezza” verso altre forme di investimenti prima ritenute instabili, che ha spostato la concentrazione delle banche altrove.

ING Direct, che da sempre ha avuto dei tassi fra i migliori sul mercato, offre il 2,40% lordo su depositi vincolati a 12 mesi, rispetto al 3,50% di neanche un anno fa. Santander ha abbassato ancora una volta il rendimento sui suoi conti deposito, arrivando al 2% lordo sulle somme vincolate a 12 mesi.

Crollano anche i rendimenti di Webank, che dopo diversi mesi in cui ha sfiorato il 4% lordo, adesso offre una soluzione vincolata a 12 mesi con un “misero”, se rapportato al passato, 2,5% lordo.

Confronta i migliori conti deposito

A tutte queste somme, non al netto, va sottratta la tassazione statale, che quindi porta in sostanza, al netto, le migliori soluzioni a non più del 2% circa, in media. E’ questa la situazione attuale di questo determinato mercato, che dopo un boom è tornato in rapida discesa, che sembra tutt’oggi inarrestabile.

Commenti Facebook: