Internet Wireless: le connessioni disponibili

Ecco una breve panoramica sui principali tipi di connessioni Internet Wireless: Hiperlan, Wi-Fi, Hiperman, Wi-Max e Wireless Local Loop. In particolar modo ci concentreremo sui primi due.

La prima, Hiperlan (HIgh PErformance Radio LAN) è una tecnologia a onde radio per trasportare la connessione dell’ultimo miglio (la parte di cavo che collega le centrali telefoniche all’utente finale) senza bisogno di alcun cablaggio. Il funzionamento è molto semplice: l’operatore che fornisce il servizio, WISP (Wireless Internet Service Provider), utilizza le antenne radio (Base Station), collegate alla rete cablata. Il segnale viene trasmesso ad altre Base Station o direttamente all’utente finale. Quest’ultimo è abilitato a ricevere il segnale attraverso l’installazione, all’esterno delll’edificio, di un’antenna (simile alla parabola satellitare), il cui raggio di azione massimo è di una cinquantina di km. Al contrario della rete Wi-Fi, questa tecnologia necessita che tra l’antenna trasmittente e quella ricevente non ci siano ostacoli, ma ha il vantaggio di avere una porata maggiore. E’ utilizzata spesso in quelle zone del paese afflitte da Digital Divide, grazie alla portata piuttosto ampia delle antenne.

La banda effettivamente disponibile, molte volte è migliore addirittura di una connessione adsl standard. Dipende da quante utenze sono servite dalla stessa antenna e collegate nello stesso momento. Un aspetto negativo, invece, è relativo alle interferenze causate dal maltempo, che a volte possono causare rallentamenti nella connessione.

La connessione Wi-Fi è utilizzata spesso dalle amministrazioni comunali per offrire un servizio di connettività gratuita o a pagamento a i propri cittadini. Grazie alla trasmissione in onde radio a bassa frequenza, che permettono di offrire una connettività anche in presenza di ostacoli, è maggiormente sfruttabile in questo contesto. Padova e Venezia sono due esempi di città che hanno adottato questa tecnologia, con buoni risultati.

Tra gli operatori che forniscono connessioni Iinternet Wireless vi sono:

NGI: Copre diversi comuni del Nord Italia

Briantel: copre diverse provincie della Lombardia

Air2Bite: Copre le province de L’Aquila, Pescara, Chieti, Roma e Arezzo.

Per un elenco più esaustivo, suddiviso per provincia, si può visitare il sito di Assoprovider a questa pagina.

eve panoramica sui principali tipi di connessioni Internet Wireless: Hiperlan, Wi-Fi, Hiperman, Wi-Max e Wireless Local Loop. In particolar modo ci concentreremo sui primi due.

La prima, Hiperlan (HIgh PErformance Radio LAN) è una tecnologia a onde radio per trasportare la connessione dell’ultimo miglio (la parte di cavo che collega le centrali telefoniche all’utente finale) senza bisogno di alcun cablaggio. Il funzionamento è molto semplice: l’operatore che fornisce il servizio, WISP (Wireless Internet Service Provider), utilizza le antenne radio (Base Station), collegate alla rete cablata. Il segnale viene trasmesso ad altre Base Station o direttamente all’utente finale. Quest’ultimo è abilitato a ricevere il segnale attraverso l’installazione, all’esterno delll’edificio, di un’antenna (simile alla parabola satellitare), il cui raggio di azione massimo è di una cinquantina di km. Al contrario della rete Wi-Fi, questa tecnologia necessita che tra l’antenna trasmittente e quella ricevente non ci siano ostacoli, ma ha il vantaggio di avere una porata maggiore. E’ utilizzata spesso in quelle zone del paese afflitte da Digital Divide, grazie alla portata piuttosto ampia delle antenne.

La banda effettivamente disponibile, molte volte è migliore addirittura di una connessione adsl standard. Dipende da quante utenze sono servite dalla stessa antenna e collegate nello stesso momento. Un aspetto negativo, invece, è relativo alle interferenze causate dal maltempo, che a volte possono causare rallentamenti nella connessione.

La connessione Wi-Fi è utilizzata spesso dalle amministrazioni comunali per offrire un servizio di connettività gratuita o a pagamento a i propri cittadini. Grazie alla trasmissione in onde radio a bassa frequenza, che permettono di offrire una connettività anche in presenza di ostacoli, è maggiormente sfruttabile in questo contesto. Padova e Venezia sono due esempi di città che hanno adottato questa tecnologia, con buoni risultati.

Tra gli operatori che forniscono connessioni Iinternet Wireless vi sono:

NGI: Copre diversi comuni del Nord Italia

Briantel: copre diverse provincie della Lombardia

Air2Bite: Copre le province de L’Aquila, Pescara, Chieti, Roma e Arezzo.

Per un elenco più esaustivo, suddiviso per provincia, si può visitare il sito di Assoprovider a questa pagina.

Commenti Facebook: