Internet of Things, buoni tassi di crescita nelle aziende

L’Internet of Things è sempre più diffuso all’interno delle aziende. A dimostrarlo è un recente studio condotto dall’Harvard Business Review, secondo cui il 51% delle imprese utilizza – a vari livelli – strumenti di IoT per poter migliorare la customer experience, la collaborazione tra dipendenti e l’incremento della produttività.

Cresce la diffusione dell'IoT all'interno delle aziende
Cresce la diffusione dell'IoT all'interno delle aziende

Lo studio “Internet of Things, science fiction or business fact”, sponsorizzato dalla Verizon, cerca di immaginare quale sia l’impatto dell’Internet delle cose all’interno delle aziende, e quali siano i vantaggi che le stesse possono trarre dall’utilizzo dell’IoT.

Confronta offerte Internet

Ebbene, secondo la ricerca il 51% degli intervistati avrebbe affermato di utilizzare soluzioni IoT per poter migliorare il proprio servizio clienti, mentre il 62% dichiara che la propria capacità di risposta alla clientela sarebbe moderatamente o significativamente aumentata proprio in seguito all’adozione dell’Internet delle cose. Ancora, è del 46% la percentuale di chi ritiene che garantire la privacy sia il principale ostacolo per lo sviluppo dell’IoT.

Stando a quanto affermava Mark Bartolomeo, vice presidente di IoT connected solutions di Verizon, a commento dello studio, se da un lato è vero che l’Internet delle cose non è certo fantascienza, è tuttavia vero che la stessa IoT non si è ancora affermata nel quotidiano. “Costruire un’applicazione IoT richiede la selezione e l’integrazione di diversi componenti: sensori, moduli di comunicazione e rete, solo per iniziare. Trasformare i dati in qualcosa di fruibile, come una smart city super-efficiente, è un impegno importante che richiede una leadership definita, collaborazione tra settore pubblico e privato e la trasformazione di un modello di business” – aggiunge Bartolomeo.

Commenti Facebook: