Internet mobile: il 75% degli Europei non può accedere al 4G

Se si parla di internet mobile veloce e del confronto con il resto del mondo, ci si rende immediatamente conto di quanta strada occorra fare per colmare il gap che separa il vecchio Continente con gli Stati Uniti e con altre aree tecnologicamente più attrezzate.

A confermare tale supposizione è stato, negli ultimi giorni, un comunicato stampa diffuso dalla Commissione Europea, nel quale si sottolinea come tre quarti delle persone che vivono in Europa non hanno la possibilità di accedere a internet mobile mediante le reti 4G / LTE. Negli Stati Uniti, invece, la percentuale di persone che vivono in aree non coperte dall’internet mobile ultra veloce è inferiore al 10%.

Piuttosto emblematico, su questo fronte, lo sfogo del vice presidente della Commissione, Neelie Kroes, che sul punto ha dichiarato di essere “dalla parte dei cittadini, di chi paga le tasse, di chi vota e di coloro che voglino solo utilizzare i propri cellulari e i tablet per lavorare. Provo frustrazione quando il mio smartphone cessa di funzionare a Bruxelles perchè abbiamo solo la rete 3G. Milioni di persone provano la mia stessa frustrazione ogni giorno“.

Al di là del giustificabile sfogo del vice presidente della Commissione, il comunicato stampa giunto dai massimi piani dell’istituzione europea suggerisce qualche utile spunto di discussione che rilanciamo in chiusura di questo nostro breve approfondimento:

  • Tre Paesi membri UE non hanno nemmeno un metro quadro di territorio coperto dalla rete 4G (Cipro, Irlanda, Malta)
  • Solamente la Germania, l’Estonia e la Svezia sono in una fase avanzata del roll-out del 4G
  • Quasi inesistente è la copertura della rete 4G nelle aree rurali dell’Unione Europea
  • Il peso delle sottoscrizioni europee di servizi 4G sul resto del mondo raggiunge a fatica il 5%.

Vedi le migliori offerte internet mobile

Commenti Facebook: