Internet, Italia fuori dalla watch list sulla pirateria

Dopo un quarto di secolo, l’Italia viene esclusa dalla watch list, la lista nera che gli Stati Uniti redigono per segnalare quali sono i Paesi che non si impegnano a sufficienza per proteggere la proprietà intellettuale, e non solo.

L'Italia fuori dalla lista nera dopo 25 anni
L'Italia fuori dalla lista nera dopo 25 anni

Ad affermarlo, oggi, è il ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, che definisce il risultato come “importante”, poichè “testimonia l’impegno del governo nel contrastare la pirateria digitale che afflligge il mondo di internet e di cui il nostro stesso Paese è una delle prime vittime.

Confronta le tariffe internet »

Ancora, il ministro sottolinea come “i nuovi regolamenti dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, entrati in vigore il 31 marzo scorso; i più stringenti controlli degli organismi preposti, la recente legge che ha confermato la rilevanza penale dei reati relativi alla proprietà intellettuale e industriale, insieme all’impegno della nostra Ambasciata a Washington” abbiano contribuito a questo eccellente risultato, migliorando l’immagine di efficienza e di rigore dell’Italia.

Secondo il ministro, inoltre, questo nuovo passo in avanti favorirebbe le potenzialità delle esportazioni dell’Italia nei confronti del mercato statunitense.

Commenti Facebook: