Internet in Vacanza: costi e modalità di connessione per l’estate 2020

Anche durante le vacanze è necessario avere a disposizione una buona connessione ad Internet da utilizzare per accedere al web con tutti i nostri dispositivi. L’ultimo osservatorio di SOStariffe.it ha fotografato la situazione del mercato di telefonia italiano andando ad esaminare costi e prestazioni dei principali strumenti per navigare online in mobilità durante le ferie estive. Ecco, quindi, costi e modalità di connessione per le vacanze 2020.

Il nuovo studio di SOStariffe.it si concentra sui costi delle offerte Internet per le vacanze
Il nuovo studio di SOStariffe.it si concentra sui costi delle offerte Internet per le vacanze

Dopo i lunghi mesi di lockdown arrivano, per molti, le vacanze. Durante il periodo in cui saremo fuori casa sarà necessario avere a disposizione una buona connessione ad Internet, per connettersi al web con tutti i propri dispositivi. Un accesso ad Internet è oramai irrinunciabile e, in molti casi, è necessario anche in vacanza, ad esempio per consultare mappe, trovate attrazioni e, naturalmente, postare sui social gli scatti del proprio viaggio.

L’ultimo Osservatorio di SOStariffe.it ha confrontato prezzi e prestazioni di quattro sistemi per connettersi ad Internet durante le vacanze. L’indagine ha analizzato diverse tecnologie, fotografando lo stato del mercato di telefonia italiano ed evidenziando tutte le opzioni che non prevedono un abbonamento attualmente a disposizione degli utenti.

Internet in vacanza: quattro soluzioni a confronto

Lo studio di SOStariffe.it ha preso in considerazione quattro diverse opzioni per l’accesso ad Internet quando si è in vacanza. L’indagine, inoltre, ha, volutamente, escluso tutte le soluzioni che prevedono la sottoscrizione di un abbonamento vincolante, andando a considerare esclusivamente le tariffe ricaricabili e le soluzioni non vincolate.

Tra le opzioni presente in esame dallo studio troviamo la connessione tramite chiavetta o saponetta, ovvero piccoli dispositivi trasportabili e dotati di batteria integrata in cui si inserisce la SIM dati per navigare. Un’altra opzione è rappresentata dalla funzionalità hotspot dello smartphone, che permette di sfruttare i GB della propria tariffa per accedere ad Internet con tutti i dispositivi Wi-Fi in proprio possesso.

Lo studio di SOStariffe.it ha poi considerato le soluzioni per la seconda casa messe a disposizione dai vari operatori di rete fissa nazionale e le offerte Internet wireless di tipo ricaricabile che permettono di realizzare una connessione illimitata senza la rete fissa di casa.

Per determinare costi e vantaggi delle varie categorie per Internet in vacanza sono stati presi in esame i dati ricavati dal comparatore di offerte internet mobile e internet da rete fissa di SOStariffe.it. Le offerte considerate sono quelle disponibili a luglio 2020 che non prevedono la sottoscrizione di un abbonamento di lunga durata.

La tabella qui di sotto riassume i risultati dello studio di SOStariffe.it andando a riepilogare i costi delle differenti soluzioni per avere Internet in vacanza.

Chiavetta e saponetta: prestazioni buone ma il modem costa

Attivare una SIM dati con una chiavetta o un modem mobile (denominato in gergo “saponetta” per via della caratteristica forma) permette di accedere a ottime prestazioni e ad un buon bundle dati. I dati ricavati dallo studio, infatti, confermano che, in media, queste offerte mettono a disposizione oltre 70 GB al mese con una velocità di download di 354 Mbps.

Queste offerte presentano un costo medio di poco superiore ai 10 Euro al mese. Da notare però la necessità di pagare anche l’attivazione dell’offerta, che presenta un costo medio di 7,33 Euro. Il costo maggiore per chi attiva questa particolare tipologia di offerta è però rappresentato dal modem da utilizzare per la connessione. Il costo medio di questi dispositivi, in abbinamento a offerte che non prevedono abbonamento, è di circa 54 Euro.

Internet fisso con mobile: opzione low cost ma con prestazioni intermedie

Un’altra soluzione presa in considerazione dallo studio è quella rappresentata dalla connessione per la seconda casa offerta da alcuni pacchetti Internet degli operatori di rete fissa. Questa soluzione, che non prevede vincoli di abbonamento, permette di attivare una connessione a tempo per la seconda casa. Spesso l’utente può scegliere la durata della connessione tra varie opzioni (una settimana, un mese etc.).

In media, il costo mensile di queste offerte si aggira intorno ai 39,90 Euro senza spese per il modem o costi di attivazione. Il vantaggio di questa soluzione, oltre alla versatilità garantita dalla possibilità di scegliere la durata della connessione, è rappresentato dalla possibilità di sfruttare Giga illimitati. In media, queste offerte garantiscono una connessione in grado di raggiungere una velocità massima di 200 Mbps.

Smartphone come hotspot: costi limitati e download rapido

Se non c’è la necessità di avere giga illimitati quando si è in vacanza, la possibilità di utilizzare lo smartphone come hotspot è da prendere in seria considerazione. Lo studio, infatti, ha evidenziato come attivare una nuova SIM senza abbonamento da inserire nello smartphone, da utilizzare come router Wi-Fi, sia una soluzione conveniente.

In media, infatti, gli utenti hanno la possibilità di poter contare su 43 GB di traffico dati al mese con una velocità di download di 659 Mbps. A completare i vantaggi di queste offerte, dove la SIM è utilizzabile in qualsiasi smartphone, troviamo anche un ricco bundle di minuti (in media da 200 a illimitati) ed sms (da 10 a illimitati).

Il costo medio di queste offerte è di 17,56 Euro al mese con un’attivazione di 8,33 Euro una tantum. In questo caso, non è necessario acquistare un modem aggiuntivo in quanto sarà lo smartphone a fungere da punto di riferimento per la connessione di tutti i dispositivi che potranno collegare via Wi-Fi.

Wireless: prezzi sotto controllo ma internet lumaca

Un’altra soluzione per l’accesso ad Internet in vacanza, in particolare in una seconda casa, è rappresentato dalle connessioni Internet wireless che utilizzano lo standard Wi-Max e la sua evoluzione Fixed Wireless Access. Queste soluzioni prevedono l’utilizzo di un modem, solitamente da collegare alla rete elettrica, che si connetterà al ripetitore dell’operatore.

Queste offerte permettono di usufruire di Giga illimitati ma con una velocità massima che, in media, risulta essere sensibilmente più bassa delle altre opzioni viste in precedenza (133 Mbps). Il costo medio di queste offerte è di 27,93 Euro al mese con un contributo di attivazione di 7,25 Euro. Il costo per l’utilizzo del modem (necessario alla realizzazione della connessione wireless) è di 16,63 Euro.

Connettersi gratis con il WiFi di hotel o ristorante

Per chi passa le vacanze in una struttura ricettiva c’è sempre la possibilità di sfruttare la connessione Wi-Fi gratis proposta dalla struttura stessa. In linea di massima, al giorno d’oggi, è possibile trovare reti Wi-Fi gratuite praticamente ovunque. Quando si è in vacanza è possibile sfruttare siti dedicati (come Jiwire e WiFi Everywhere) per individuare l’hotspot più vicino alla propria posizione. Prima di partire, inoltre, può essere norma contattare la struttura dove si soggiornerà per chiedere maggiori informazioni in merito alla disponibilità di un accesso ad Internet wireless.

Scovare i migliori pacchetti con l’uso di un comparatore

Per evitare brutte sorprese, è consigliabile essere indipendenti da un punto di accesso Wi-Fi e poter navigare anche in mobilità, senza limiti di orari e vincoli di luogo. Prima di partire, quindi, può essere utile dare un’occhiata al comparatore di SOStariffe.it per offerte di telefonia mobile al fine di verificare le migliori tariffe disponibili. Il comparatore è disponibile anche da smartphone e tablet, grazie all’App di SOStariffe.it che può essere scaricata, gratuitamente, su dispositivi Android ed iOS.

Commenti Facebook: