Internet all’estero: tetto massimo al roaming

Dal 1 Marzo 2010 la Commissione Europea ha introdotto un nuovo obbligo per fissare un tetto massimo di spesa in roaming al fine di evitare bollette salate derivate di utilizzi inconsapevoli della internet all’estero.

La Roaming Regulation n.544/2009 (pdf) approvata dal Parlamento Europeo, stabilisce che gli operatori dovranno chiedere agli utenti di impostare un limite massimo di spesa oltre al quale verrà effettuata la disconnessione automatica.

Una volta raggiunto l’80% della cifra stabilita, un primo avviso dovrà raggiungere l’utente così che possa immediatamente verificare la causa dell’eventuale errore in navigazione.

Se l’utente non imposta nessuna soglia, il tetto massimo stabilito dall’UE è di 50 euro. Raggiunti i 40 euro (80%) l’operatore dovrà avvisare l’utente ed raggiunti i 50 euro avverrà la disconnessione precauzionale.

2010 la Commissione Europea ha introdotto un nuovo obbligo per fissare un tetto massimo di spesa in roaming al fine di evitare bollette salate derivate di utilizzi inconsapevoli della internet all’estero.

La Roaming Regulation n.544/2009 (pdf) approvata dal Parlamento Europeo, stabilisce che gli operatori dovranno chiedere agli utenti di impostare un limite massimo di spesa oltre al quale verrà effettuata la disconnessione automatica.

Una volta raggiunto l’80% della cifra stabilita, un primo avviso dovrà raggiungere l’utente così che possa immediatamente verificare la causa dell’eventuale errore in navigazione.

Se l’utente non imposta nessuna soglia, il tetto massimo stabilito dall’UE è di 50 euro. Raggiunti i 40 euro (80%) l’operatore dovrà avvisare l’utente ed raggiunti i 50 euro avverrà la disconnessione precauzionale.

Commenti Facebook: