di

Internet down, come cambierebbe la vita degli italiani?

Ieri buona parte d'Italia ha dovuto fronteggiare i malfunzionamenti derivanti dal down delle reti Wind Infostrada: un bel guaio per tutti coloro che avrebbero dovuto utilizzare regolarmente i servizi di connettività per il lavoro o per le proprie vicende personali. Ma come cambierebbe la vita degli italiani se tali malfunzionamenti fossero più diffusi e duraturi?

Internet down, come cambierebbe la vita degli italiani?

Secondo quanto emerso dal recente evento State of the Net, gli italiani fanno ricorso a Internet soprattutto per trovare informazioni sui motori di ricerca e sulle testate giornalistiche: la fascia di età tra i 18 e i 44 anni utilizzerebbe altresì la rete, in maniera crescente, per portare a compimento operazioni complesse come l’acquisto o la vendita di prodotti, mentre gli over 50 starebbero scoprendo con sempre maggiore convinzione la possibilità di farsi conoscere sui social network.

Confronta tariffe ADSL»

Sancito quanto sopra, all’interno dell’evento sono stati mostrati i risultati di una interessante ricerca che ha svelato cosa sarebbe mancato di più, agli italiani, in caso di down di Internet per tre giorni. Ebbene, la funzione di cui si sentirebbe maggiormente la mancanza sarebbe la ricerca di informazioni, mentre al 24% mancherebbero le email.

WhatsApp, Skype e Facebook mancherebbero con percentuali tra il 7 e l’11% della popolazione, mentre percentuali inferiori sono attribuibili all’home banking, alle prenotazioni, alla musica e al video in streaming, ai blog, alle chat e ai forum. Twitter e Instagram mancherebbero solo al 2% degli italiani, mentre l’e-commerce allo 0,2%.

E a voi cosa mancherebbe di più nell’utilizzo della vostra connessione ADSL o Internet mobile?

Commenti Facebook: