Internet: crescono i danni per gli attacchi informatici

Symantec ha pubblicato i risultati del proprio studio Norton Report 2013, nel quale cerca di fare il punto sullo stato di sicurezza della rete, e su quali siano i pregiudizi sofferti dagli italiani alle prese con le conseguenze degli attacchi informatici.

Attacchi informatici: sempre di meno, ma sempre più gravi
Attacchi informatici: sempre di meno, ma sempre più gravi

Ebbene, secondo quanto rilevato da Symantec, gli italiani sono sempre più connessi alla rete, ma sono sempre troppo disattenti circa la tutela dei propri dati personali, concedendo eccessiva confidenza agli sconosciuti incontrati casualmente sui social network.

Lo studio ha inoltre rilevato come gli stessi italiani siano molto più preparati nel fronteggiare adeguatamente gli attacchi informatici ma che, comunque, quando essi ne cadono vittima sono costretti a pagare delle conseguenze monetarie molto più onerose di quanto fosse avvenuto nel passato.

Scopri le offerte in banda larga

In maniera più specifica, il Norton Report 2013 ha segnalato che sebbene sia diminuito il numero di adulti online rimaste vittime di crimini informatici, il costo medio per vittima sia aumentato di addirittura del 50%.

Di qui l’invito a una maggiore cautela durante l’utilizzo dei servizi internet e, in particolar modo, nella comunicazione dei propri dati sensibili e personali. Un invito che sembra essere rivolto in maniera trasversale, visto e considerato che a cadere vittima degli attacchi informatici sarebbero tutte le fasce anagrafiche e di esperienza.

Commenti Facebook: