Internet ci toglie sonno: ecco i risultati dell’ultimo studio

Internet è una miniera inesauribile di risorse e di spunti profittevoli, ma esagerare con le ore davanti allo schermo di un personal computer può nuocere gravemente alla nostra salute. Sono queste le considerazioni preliminari introdotte all’interno della ricerca American Times Use Survey, curata dal Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti.

20 eventi fondamentali racchiusi in un'unica immagine
20 eventi fondamentali racchiusi in un'unica immagine

Secondo quanto affermato dallo studio, ad esempio, un cittadino americano sottrarrebbe in media 16 secondi al lavoro e 7 secondi al sonno per ogni minuto di tempo libero passato online, laddove per “tempo libero” si intende quello trascorso per motivi non professionali sui social network, o quello vissuto navigando qua e là sul web per motivi non lavorativi.

Confronta le offerte ADSL

A ben vedere, le osservazioni contenute nel documento di matrice governativa non sembra condurre particolari novità a quanto già noto nel contesto: internet e il computer stanno assumendo una importanza sempre crescente nella vita quotidiana, ma la maggiore presenza digitale è coincisa con la contemporanea riduzione del numero di minuti impiegati per la socializzazione “off line”, radicalmente diminuiti nel corso degli ultimi dieci anni.

Per quanto attiene infine l’analisi anagrafica, la quota di tempo libero trascorsa online è molto maggiore tra i giovani under 18, mentre diminuisce con il passare delle generazioni: una conferma che suggerisce come i teenager siano più propensi a dedicare tempo a social network & co, rispetto alle altre classi di età meno giovani.

Commenti Facebook: