Internet: Apple e World of Warcraft creano mega-traffico web

Secondo quanto affermano gli ultimi dati sul traffico Akamai nella settimana a cavallo della metà di settembre, si sarebbe verificato un improvviso picco nel traffico con un incremento di cinque terabit al secondo, contro valori medi di tre terabit al secondo.

Cresce la presenza delle aziende italiane sul web
Cresce la presenza delle aziende italiane sul web

Stando a quanto sottolineato da diverse analisi di settore, la causa di questo boom sembra essere determinato da Apple e dai tempi di rilascio del nuovo iOS da parte della compagnia di Cupertino.

Scopri le migliori offerte internet

Ad ogni modo, Apple non è l’unico big a spingere i “consumi” di internet. Sempre nel corso della metà di settembre si è verificato un picco riconducibile a Blizzard, la casa produttrice del noto gioco online World of Warcraft: il 10 settembre la compagnia ha infatti rilasciato una patch particolarmente attesa da tutti i clienti americani, con un comportamento poi replicato il giorno successivo in ambito europeo. A conferma di tale approccio, il fatto che nei momenti precedenti il lancio da parte di Blizzard il traffico fosse assente a causa dell’annuncio della stessa azienda di aprire delle finestre di manutenzione.

Per Wired, che dell’argomento si è occupata negli ultimi giorni, tali correlazioni dimostrano come la società influenzi internet, e come questi picchi di “consumo web” siano equiparabili alle code che, un tempo, si verificavano al di fuori dei negozi di dischi.

Commenti Facebook: