Inflazione in aumento a causa dei prezzi dell’energia

L’Istat ha pubblicato nella sua periodica ricerca sull’inflazione che l’inflazione ha ricominciato a aumentare, ha registrato a livello di tendenza un incremento dell’1,5%, mentre su base mensile l’incremento è dello 0,4%, infine +0,9% registrato con l’Indice dei Prezzi al Consumo Armonizzato.

Le cause sono da ricercarsi nel settore petrolifero, l’ISAE ha spiegato come il rincaro del petrolio in contemporanea con la debolezza dell’euro abbiano aumentato i costi per l’energia, in particolare il prezzo del carburante è salito nel mese del 2,1% e su base annua il rincaro arriverebbe a quota 15%. Tra i carburanti la benzina verde è arrivata a segnare un +2,7% mensili rapportabili su base annua al 16,7%, anche il gasolio  è aumentato significativamente si parla di +2,2% base mensile e 15,9% base annua.

A concorrere all’aumento generale dei prezzi, anche le tariffe del gas che sono aumentate del 3,6%, anche i biglietti aerei e quelli dei trasporti via mare sono aumentati. Nessun settore è stato risparmiato dall’aumento dei prezzi dell’energia, nemmeno quello industriale che rispetto a marzo 2009 ha registrato un +1,7%.

pubblicato nella sua periodica ricerca sull’inflazione che l’inflazione ha ricominciato a aumentare, ha registrato a livello di tendenza un incremento dell’1,5%, mentre su base mensile l’incremento è dello 0,4%, infine +0,9% registrato con l’Indice dei Prezzi al Consumo Armonizzato.

Le cause sono da ricercarsi nel settore petrolifero, l’ISAE ha spiegato come il rincaro del petrolio in contemporanea con la debolezza dell’euro abbiano aumentato i costi per l’energia, in particolare il prezzo del carburante è salito nel mese del 2,1% e su base annua il rincaro arriverebbe a quota 15%. Tra i carburanti la benzina verde è arrivata a segnare un +2,7% mensili rapportabili su base annua al 16,7%, anche il gasolio  è aumentato significativamente si parla di +2,2% base mensile e 15,9% base annua.

A concorrere all’aumento generale dei prezzi, anche le tariffe del gas che sono aumentate del 3,6%, anche i biglietti aerei e quelli dei trasporti via mare sono aumentati. Nessun settore è stato risparmiato dall’aumento dei prezzi dell’energia, nemmeno quello industriale che rispetto a marzo 2009 ha registrato un +1,7%.

Commenti Facebook: