Indagate 140 persone a Salerno per truffa alle assicurazioni

Ieri nel Salernitano tre persone sono state arrestate ed altre otto raggiunte da misure cautelari per associazione a delinquere finalizzata alle truffe ai danni delle compagnie assicurative. Fra i destinatari dei provvedimenti anche tre avvocati e più di 140 persone ancora indagate. I comuni interessati dall’operazione sono San Marzano sul Sarno, Nocera inferiore, Sarno, Angri e Pagani.

Sgominata organizzazione a delinquere nel Salernitano. Ancora frodi sui sinistri

Una grande operazione svolta dalla Procura di Salerno grazie al GIP del Tribunale di Nocera Inferiore ha portato finora all’arresto di tre persone. Tre avvocati sono stati sospesi dalla professione e più di 140 persone sono attualmente indagate per aver organizzato falsi incidenti col fine di truffare le assicurazioni. Il fenomeno delle truffe alle imprese assicurative è molto diffuso al Sud Italia, che non a caso è l’area nella quale i prezzi delle assicurazioni auto sono più elevati.

Le indagini sono state condotte dai carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, che hanno eseguito all’alba del 9 luglio 2014 tre ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari, un obbligo di dimora, tre divieti di esercitare la professione forense e quattro obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria. Il bilancio della truffa riguarda circa 60 falsi incidenti con rimborsi per 250.000 Euro, nei quali l’indagato era vittima o responsabile.

Non accennano a diminuire le truffe alle assicurazioni, complice la crisi ma ancor più la malavita organizzata. L’operazione di Salerno ha infatti messo in luce una vera e propria organizzazione a delinquere, nella quale sono coinvolti oltre agli avvocati altri liberi professionisti, come medici impegnati nella produzione di false certificazioni di lesioni fisiche.
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: