Incentivi per auto a basse emissioni: via alle immatricolazioni il 14 marzo

Un passo avanti in materia di mobilità sostenibile: è online di recente il sito del Ministero dello Sviluppo Economico dedicato agli incentivi per l’acquisto di veicoli a basse emissioni complessive (elettrici, ibridi, a metano, a biometano, a GPL, a biocombustibili, a idrogeno). A partire dal prossimo 14 marzo 2013 saranno possibili le immatricolazioni di nuove auto a energia elettrica o in genere a basse emissioni. Le agevolazioni sono operative nel triennio 2013-2015, e prevedono uno stanziamento complessivo di 120 milioni di euro. 

macchine elettriche

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 12 febbraio 2013, n. 36, il Decreto di attuazione relativo alla norma sugli incentivi per l’acquisto di veicoli a basse emissioni complessive previsti dalla Legge Sviluppo (n. 134/2012).

La Legge Sviluppo prevede una misura per promuovere la mobilità sostenibile anche attraverso specifici contributi statali per l’acquisto di veicoli a basse emissioni complessive (BEC). Gli incentivi per l’acquisto di vetture saranno operative a partire da quest’anno e fino al 2015, con un investimento globale di ben 120 milioni di euro.

Gli incentivi, che hanno uno scopo ambientale, sono rivolti fondamentalmente ai veicoli aziendali e a quelli ad uso pubblico. Il provvedimento forma parte di un ampio programma nazionale per il sostegno della mobilità sostenibile.

Le nuove immatricolazioni saranno possibili a partire dal prossimo 14 marzo. Di seguito, i rivenditori che abbiano intenzioni di avvalersi delle agevolazioni potranno registrarsi nell’apposita sezione del sito del Ministero.

Per maggiori informazioni, visitate il sito bec.mise.gov.it, dove troverete spiegate nel dettaglio tutte le modalità di agevolazione.

Commenti Facebook: