In Italia 8 famiglie su 10 si sentono precarie ma hanno fiducia nel Governo Renzi

Confcommercio e Censis, analizzando la situazione economica delle famiglie italiane, denunciano che nel primo semestre del 2014, 8 famiglie su 10 dichiarano di vivere «una sensazione di precarietà e instabilità», mentre che per solo 1 su 5 la propria situazione è di solidità. Il clima però è di fiducia, affermano le associazioni, legato ad un maggior ottimismo grazie alle riforme del Governo Renzi. Il 66% degli intervistati ritengono che il Governo è in grado di far uscire l’Italia della crisi

famiglie precarie, fiducia governo renzi
Un 80% delle famiglie in Italia si sentono precarie, ma il 66% ha fiducia nel Governo Renzi

Secondo l’ultimo osservatorio Confcomercio-Censis, presentato di recente in una conferenza stampa e che riguarda le prospettive economiche e il clima di fiducia delle famiglie e delle imprese nel primo trimestre del 2014, l’80% delle famiglie intervistate si sentono precarie.

Il rapporto rivela anche «un miglioramento del clima di fiducia, il primo dal 2011 ad oggi», sottolineando però che «l’incertezza è il sentimento prevalente con una quota di quasi il 40% delle famiglie che vivono adottando un comportamento di attendismo, in attesa dell’evolversi degli eventi».

«Il protrarsi della crisi, la mancanza di lavoro, il peso delle tasse», si legge nell’osservatorio, «continuano ad alimentare lo stato di forte difficoltà in cui si trovano le famiglie italiane che, rispetto alla propria situazione economica e alla propria capacità di spesa, avvertono nella maggior parte dei casi – quasi l’80% – una sensazione di precarietà e instabilità», intanto che «solo un quinto delle famiglie ritiene, invece, di essere in una condizione di solidità».

Nel dettaglio, il 17% degli intervistati ritiene che tanto la condizione economica come la capacità di spesa della sua famiglia sia «ad alto rischio»; un 21% invece rischia di non farcela. Per un 41% del campione la propria situazione è «precaria», mentre che soltanto il restante 21% la ritiene solida.

Famiglie hanno fiducia nel Governo Renzi

Nel rapporto Confcommercio-Censis si legge che «è ipotizzabile che il leggero miglioramento del clima di fiducia sia stato favorito dal cambio del quadro politico a marzo».

E’ consistente infatti la fiducia di cui pare godere il Governo Renzi secondo l’osservatorio, con un 66% degli intervistati che ritiene che il Governo è in grado di far uscire l’Italia dalla recessione, mentre un 24% considera che abbia molta probabilità di riuscirci.

Per il 42% qualche possibilità di riuscirci c’è, mentre sono pessimiste il 22% che considera che il Governo «non ci riuscirà perché la crisi è troppo complicata», e soltanto un 5 % ha dichiarato che «non ci riuscirà per incompetenza».

Per quanto riguarda la possibilità che il Governo ci riesca a realizzare le riforme annunciate, un 75% del campione è ottimista e ritiene che ce la farà, o almeno in parte.

L’osservatorio conclude affermando che «in un quadro complessivo di difficoltà e crisi dei consumi, le famiglie hanno ben chiare le priorità che l’Esecutivo deve affrontare subito per migliorare la situazione: creazione di nuovi posti di lavoro (56,3%) e riduzione della pressione fiscale (nel complesso il 32,1%: il 18,3% lo chiede riferendosi alla tassazione sulle imprese, il 13,8% per le persone fisiche); mentre per il 9% la priorità del governo dovrebbe essere potenziare i sussidi di disoccupazione».

Se la vostra famiglia sta passando per una situazione di disagio economico, SosTariffe.it vi consiglia di approfittare delle offerte e promozioni dei fornitori luce e gas, ad esempio, per risparmiare facilmente più di 200 euro all’anno.

Rimandiamo ai nostri comparatori gratuiti ed indipendenti per maggiori informazioni.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: