In Europa orientale la ripresa traina prestiti e depositi

In Italia non si sente ancora quanto si dovrebbe, ma ormai la ripresa economica è definitivamente arrivata e in alcune zone dell’Europa mostra già frutti promettenti. È il caso dell’Europa centro-orientale, dove, secondo Unicredit, è da fine 2012 che si registra un aumento nelle concessioni di credito e i depositi continuano a crescere.

Ripresa
Intanto la produzione industriale nel 2013 «rimbalza»

Uno studio condotto in tredici Paesi del Centro e dell’Est Europa condotto dalla divisione Cee Strategic Analysis dell’istituto di credito ha infatti individuato alcuni trend di sicuro interesse, come il rimbalzo del comparto industriale. Nel 2013 la produzione industriale di Ungheria, Slovacchia e Turchia è cresciuta di più del 15%, e di più del 10% in Romania e Polonia.

Secondo Unicredit, ci saranno ulteriori passi avanti nel prossimo futuro. E il sistema bancario riflette queste tendenze, con crescite generalizzate dei prestiti e dei conti deposito. Al culmine della crisi economica, il rapporto prestiti/depositi era del 114% nella regione CEE, ora è sceso fino al 102% a testimonianza di una maggiore solidità dei bilanci.
Confronta le offerte per i conti deposito
Unicredit intende essere un player protagonista nella regione, come dimostrano i numerosi progetti tesi a dare nuovi orientamenti alle sue attività bancarie nei Paesi interessati: ad esempio, il passaggio di clienti retail di Axa Bank in Repubblica Ceca alla stessa Unicredit o di Ubs in Romania.

Commenti Facebook: