In arrivo una cuffia solare per ricaricare il cellulare

Si chiama OnBeat la cuffia solare che promette offrire una soluzione al problema della scarsa autonomia di ricarica degli attuali smartphone e tablet. Si tratta di un dispositivo che consente la ricarica del cellulare mentre si ascolta musica, a partire da un piccolo pannello fotovoltaico installato che cattura l’energia solare e la immagazzina in due piccole batterie al litio, presenti all’interno delle cuffie. Scopri come funziona la cuffia solare per ricaricare il cellulare.

Confronta tariffe energia elettrica
Cuffie solari: come funzionano?

Se siete possessori di smartphone o tablet vi sarà certamente capitato che la batteria vi lasciasse “a piedi” prima del previsto. Ed è proprio per ovviare a questo spiacevole inconveniente che Frank Anderson, un ricercatore americano ha ideato OnBeat, un’innovativa cuffia solare con la quale è possibile ricaricare il vostro device anche in movimento.

OnBeat infatti, grazie ad un piccolo pannello fotovoltaico, flessibile ed integrato nella superficie superiore del caschetto, cattura l’energia solare e la immagazzina in due piccole batterie al litio. Queste ultime sono collocate all’interno degli auricolari e collegate ad una porta USB compatibile con migliaia di dispositivi mobili.

Oltre ad essere molto convenienti per coloro che utilizzano ampiamente i loro telefoni e tablet, le cuffie a energia solare sono incredibilmente eco-friendly dal momento che basano il loro funzionamento sull’energia gratuita che viene dal sole e non necessitano costantemente di energia elettrica.

Grazie a Kickstarter, società americana che si occupa di promuovere idee e progetti innovativi, il prototipo di OnBeat potrebbe presto affacciarsi sul mercato. Per questo è stata lanciata una campagna che invita ad investire sulla messa in produzione delle cuffie.

Fonte: Orizzontenergia.it

 

Commenti Facebook: