Iliad fisso casa: le novità di maggio 2021

Iliad fisso casa: scopri le ultime novità sull'offerta dell'operatore francese per navigare alla massima velocità in FTTH. Il lancio dovrebbe avvenire in estate

Iliad fisso casa: le novità di maggio 2021
Verifica la tua copertura Inserisci il tuo indirizzo e scopri se sei raggiunto da fibra o ADSL

Iliad ha impiegato un tempo relativamente breve per scalare la classifica degli operatori di telefonia mobile in Italia e arrivare alla quarta posizione per numero di linee attive. Grazie alle sue offerte senza vincoli di durata, costi nascosti, rimodulazioni e limiti alla velocità di navigazione, l’azienda francese ha superato in meno di tre di anni i 7,2 miloni di clienti e raggiunto una quota di mercato pari al 9%. L’operatore low cost però non si accontenta e dopo aver portato una “rivoluzione” nel mobile punta a fare lo stesso anche nel settore della connettività fissa.

Iliad infatti l’anno scorso ha annunciato il suo ingresso nel mercato delle offerte Internet casa. La sua prima proposta, come confermato dalla stessa azienda, dovrebbe arrivare entro l’estate 2021. “Sì, confermo che siamo vicini. Nei prossimi mesi lanceremo il servizio di rete fissa“, ha ribadito a Wired l’amministratore delegato di Iliad Italia, Benedetto Levi.

Iliad fisso casa: le novità di maggio

Il lancio di un’offerta Iliad fisso casa viaggia di pari passo con l’espansione della sua rete mobile proprietaria. L’operatore a dicembre dell’anno scorso aveva annunciato di aver raggiunto con due mesi di anticipo il suo obiettivo per il 2020 per l’attivazione di 5.000 siti radio in diverse zone del Paese. A primavera si è arrivati a 7.000 stazioni attive e Iliad punta a superare la quota 8.500 entro la fine del 2021. “Il Covid ha accelerato tutto,  – ha spiegato Levi – le connessioni digitali hanno salvato la possibilità di lavorare, di studiare e, da oltre un anno ormai, la nostra rete di relazioni è quasi totalmente digitale. Questo ha determinato una spinta incredibile sui consumi, che ci ha portato a dover gestire importanti picchi di traffico. Abbiamo risposto a questa crescente richiesta continuando a investire sulla rete mobile e decidendo di anticipare il lancio sulla rete fissa“.

Nello specifico la tariffa Iliad fisso casa prevederà una connessione senza limiti in fibra ottica nella variante FTTH (Fiber to the Home). In questo caso il segnale quindi raggiungerà direttamente il modem domestico dell’utente. Attualmente con questa tecnologia è possibile navigare in media fino a 1 Gigabit al secondo in download e 200 Mbps in upload. Fastweb, però, grazie all’introduzione del sistema NGN GPON consente di arrivare fino a 2,5 Gigabit al secondo in download e 300 Mbps in upload.

Al momento non è possibile sapere quali saranno le prestazioni offerta dalle tariffe Iliad fisso casa ma sappiamo che l’operatore per questo progetto si appoggia alla rete di Open Fiber, uno dei principali wholesaler di rete fissa in Italia e fornitore della struttura tecnologica per il piano Banda Ultra Larga.

Si vocifera che l’operatore possa debuttare nel mercato fisso italiano tramite Freebox Pop di Free, marchio che utilizza in Francia per la connettività domestica. L’offerta Iliad fisso casa quindi includere chiamate illimitate verso fissi e mobili nazionali e un modem per navigare a una velocità teorica di 5 Gigabit al secondo. Le performance nel nostro Paese dovrebbero comunque essere inferiori dato che l’infrastruttura in termini di copertura è inferiore a quella francese. Il router incluso nell’offerta è un vero e proprio hub che offre accesso ad app molto popolari e include servizi di streaming come Netflix, Amazon Prime Video e Disney+. All’offerta può poi essere associata anche una SIM mobile e un ripetitore per il segnale Wi-Fi. Il prezzo di Freebox Pop in Francia è di 29,99 euro al mese per un anno poi 39,99 euro al mese. Non sono previsti vincoli di durata.

E’ quindi probabile che la tariffa Iliad fisso casa presenti le seguenti caratteristiche:

  • Navigazione illimitata in fibra ottica FTTH con una copertura molto estesa grazie a Open Fiber
  • Chiamate illimitate
  • Modem incluso
  • Possibilità di aggiungere pacchetti intrattenimento per lo streaming di film e serie TV

Il prezzo dovrebbe essere allineato a quello degli altri provider di rete fissa in Italia, che si aggira sui 25-30 euro al mese.

Il lancio dell’offerta Iliad fisso casa dovrebbe arrivare in estate, probilmente per la fine di giugno, ma ci sono indizi che potrebbe avvenire anche prima. Nel frattempo potete facilmente e gratuitamente verificare la copertura disponibile nel vostro Comune utilizzando l’apposito strumento a disposizione su SOStariffe.it. Vi ricordiamo inoltre che nel caso in cui vorreste passare a Iliad quando lancerà la sua tariffa fisso dovrete fornirgli il codice di migrazione.

Iliad infatti oggi compare tra i provider che hanno aderito al Bonus PC e Internet, che offre alle famiglie con reddito ISEE inferiore ai 20.000 euro un voucher di 500 euro per sottoscrivere un’offerta fibra ottica da almeno 30 Mbps e l’acquisto di un PC o tablet. I dispositivi, le cui caratteristiche tecniche minime sono state stabilite da Infratel, vengono forniti in comodato d’uso e l’utente ne diviene effettivo proprietario dopo un anno. I voucher saranno distributi fino all’esaurimento delle risorse messe in campo dal Governo pari a 204 milioni di euro per la prima fase. Successivamente (si attende il via libera dalla Commissione Europea) il Bonus PC e Internet verrà esteso anche le famiglie con reddito ISEE inferiore ai 50.000 euro, che potranno ottenere un incentivo di 200 euro per l’aquisto di un’offerta Internet casa da almeno 30 Mbps.

Non solo, Iliad recentemente ha acquistato il 12% delle quote di Unieuro. Le due aziende già da tempo collaborano con la presenza delle Simbox dell’operatore di telefonia mobile in 200 dei 500 punti vendita del distributore di materiale elettronico ed elettrodomestico. Iliad potrebbe utilizzare la rete di Unieuro per la vendita della sua offerta fissa.

Levi ha comunque ammesso che “sul fisso ci sia tantissimo da fare” ma che comunque ci “sarà una nuova rivoluzione anche sul fisso, come abbiamo fatto nel mobile“. Per quanto riguarda invece lo sviluppo di una rete unica nazionale, l’AD di Iliad ha dichiarato: “L’obiettivo comune da perseguire è portare la fibra in tutto il Paese, permettere a tutti di essere connessi e all’Italia di recuperare il ritardo che ha rispetto a tanti altri. È importante che nel perseguire questi obiettivi, però, si preservi un quadro concorrenziale equo e non si generi alcun tipo di discriminazione verso gli operatori“.

Commenti Facebook: