Il Wimax in italia non decolla

Il WiMax in Italia non decolla: e non è un problema di tecnologia. in India, Usa, Russia e Brasile il Wimax sta letteralmente spopolando.

Ma non è un caso: nei Paesi come India,Brasile o Russia avvengono due fenomeni fondamentali per la buona riuscita del Wimax. La prima è avere una massa critica che permetta di raggiungere l’economicità e in paesi con centinaia di milioni di persone (come Brasile o India) è una cosa assai semplice.

Il secondo motivo importante che determina una buona riuscita è la dispersione della popolazione: Paesi come la Russia non hanno una distribuzione ne concentrata ne uniforme della popolazione e quindi la copertura a banda larga per un ampio raggio (fino a 50 km)  in Wimax è molto più competitiva di una copertura con rame o fibra ottica.

In Ialia nonostante ci siano Operatori Wimax come Aria e Linkem la copertura è ancora molto limitata e non raggiunge le aree con densità critica: questo forse per un motivo commerciale di non volersi far concorrenza tra ADSL tradizionali e con tecnologia Wimax.

Ma, senza nulla togliere a San Vincenzo comune toscano di 6mila abitanti, se il Wimax non copre zone come Firenze, Pisa, Livorno, Bologna, Parma Milano e Roma non si può creare un business solo con le persone che hanno il problema del digital divide: questo perché proprio quelle persone non coperte sono così poche e così poco interessate alla banda larga da non rendere conveniente neanche per il Wimax la copertura.

n Italia non decolla: e non è un problema di tecnologia. in India, Usa, Russia e Brasile il Wimax sta letteralmente spopolando.

Ma non è un caso: nei Paesi come India,Brasile o Russia avvengono due fenomeni fondamentali per la buona riuscita del Wimax. La prima è avere una massa critica che permetta di raggiungere l’economicità e in paesi con centinaia di milioni di persone (come Brasile o India) è una cosa assai semplice.

Il secondo motivo importante che determina una buona riuscita è la dispersione della popolazione: Paesi come la Russia non hanno una distribuzione ne concentrata ne uniforme della popolazione e quindi la copertura a banda larga per un ampio raggio (fino a 50 km)  in Wimax è molto più competitiva di una copertura con rame o fibra ottica.

In Ialia nonostante ci siano Operatori Wimax come Aria e Linkem la copertura è ancora molto limitata e non raggiunge le aree con densità critica: questo forse per un motivo commerciale di non volersi far concorrenza tra ADSL tradizionali e con tecnologia Wimax.

Ma, senza nulla togliere a San Vincenzo comune toscano di 6mila abitanti, se il Wimax non copre zone come Firenze, Pisa, Livorno, Bologna, Parma Milano e Roma non si può creare un business solo con le persone che hanno il problema del digital divide: questo perché proprio quelle persone non coperte sono così poche e così poco interessate alla banda larga da non rendere conveniente neanche per il Wimax la copertura.

Commenti Facebook: