Il mercato degli smartphone usati ricondizionati va verso il boom

Nel 2014, sono stati venduti 54 milioni di smartphone usati ricondizionati, per un volume d’affari pari a 7 miliardi di dollari. Entro il 2017, il numero di telefonini “rigenerati” piazzati sul mercato salirà a 120 milioni e il volume d’affari si attesterà sui 14 miliardi di dollari, stando alle previsioni formulate da Gartner, società di consulenza e ricerca specializzata in Information Technology. 

Le previsioni di Gartner riguardanti il mercato degli smartphone usati ricondizionati
Entro il 2017, saranno 120 milioni gli smartphone usati ricondizionati piazzati sul mercato

Nonostante gli smartphone di più recente generazione siano capaci di soddisfare le esigenze della maggior degli utenti anche a distanza di quattro anni dal debutto commerciale, ogni 20 mesi circa, nei mercati più maturi, i consumatori cambiano cellulare intelligente.

Confronta tariffe per smartphone

La sostituzione del proprio smartphone con un nuovo modello si spiega con la volontà di fruire di funzionalità aggiuntive o, semplicemente, con il desiderio di possedere un esemplare di ultima generazione, stando a un’indagine condotta da Gartner negli USA e in Germania su un panel di oltre 5.600 consumatori.

Che fine fanno i “vecchi” smartphone? Nei programmi ufficiali di riciclo attivati da produttori e rivenditori, finisce soltanto il 7% dei cellulari intelligenti “dismessi”, mentre il 64% dei dispositivi trova una seconda vita, con il 23% degli stessi ceduti ad amici o familiari e il 41% oggetto di scambio o di vendita tra privati, stando sempre all’indagine di Gartner.

La società di consulenza e ricerca prevede che dai 56 milioni di smartphone usati ricondizionati venduti nel 2014 si passerà, entro il 2017, a 120 milioni di cellulari intelligenti “rigenerati” piazzati sul mercato. In termini di volume d’affari, si passerà dai 7 miliardi di dollari del 2014 ai 14 miliardi di dollari entro il 2017.

Il ricorso sempre più massiccio dei consumatori agli smartphone di seconda mano avrà un impatto non soltanto sulle vendite dei modelli di nuova generazione, ma anche sulle entrate dei fornitori di componenti e delle aziende coinvolte nelle supply chain, ha evidenziato Meike Escherich, principale research analyst presso Gartner.

Commenti Facebook: