Il Governo approva il decreto sull’efficienza energetica

È stato approvato dal Governo Renzi uno schema di decreto legislativo che segue le direttive europee sull’efficienza energetica per il 2020. L’obiettivo è sempre quello, ridurre del 20% i consumi di energia primaria nei prossimi sei anni, ma vengono introdotte nuove misure innovative volte a promuovere l’efficienza energetica nella pubblica amministrazione, nelle imprese e nelle famiglie.

Efficienza-energetica
Promosse nuove misure innovative per ridurre del 20% il consumo di energia primaria entro il 2020

Lo schema recepisce la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica (che modifica le direttive 2009/125/CE e 2010/30/UE e abroga le direttive 2004/8/CE e 2006/32/CE). In particolare, le nuove misure riguardano:

  • Interventi annuali di riqualificazione energetica sugli immobili della pubblica amministrazione;
  • La previsione dell’obbligo per le grandi imprese e le imprese energivore di eseguire diagnosi di efficienza energetica;
  • L’istituzione di un Fondo nazionale per l’efficienza energetica per la concessione di garanzie o l’erogazione di finanziamenti, al fine di favorire interventi di riqualificazione energetica della PA, l’efficienza energetica negli edifici residenziali e popolari e la riduzione dei consumi di energia nell’industria e nei servizi.

Confronta le offerte per l’energia elettrica

 

Sul decreto – approvato su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, del Ministro dello  Sviluppo economico, Federica Guidi, e del Ministro dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare,  Gianluca Galletti – verranno poi acquisiti i pareri delle commissioni parlamentari competenti.

Commenti Facebook: