Il 4G sfonda in Cina. E Apple gongola

Non si ferma l’avanzata della tecnologia 4G per dotare il pianeta di connessioni mobili superveloci. Dopo l’accordo tra Nokia e Bharti Airtel in India, le connessioni cinesi sono vicine ai 100 milioni e, secondo Forbes, potrebbero rappresentare una spinta non indifferente per operatori come Apple nel 2015.

China-iPhone
Legati a doppio filo i risultati fiscali da record di Cupertino e la crescita delle connessioni in Cina

Secondo i dati del Ministero dell’Industria e dell’Informatizzazione cinese, pubblicati nel rapporto sui progressi del settore delle telecomunicazioni nel 2014, gli utenti di banda larga mobile alla fine dell’anno scorso in Cina ammontavano a 583 milioni, mentre il numero complessivo di utenti del servizio 4G raggiungevano i 97,28 milioni.

Che c’entra Apple? La compagnia di Cupertino ha appena fatto registrare risultati fiscali record, dovuti in gran parte ai nuovi iPhone (74,5 milioni), ovviamente dotati di tecnologia 4G. Secondo i dati di Canalys, proprio la Cina sta rapidamente diventando uno dei mercati fondamentali della Mela malgrado gli accordi molto recenti, e secondo le indiscrezioni della vigilia avrebbe dovuto addirittura figurare come primo mercato davanti agli Stati Uniti.
Confronta le offerte Internet Mobile
Stime poi smentite, ma che aiutano a capire come la crescita del 4G nel lontano Oriente e la diffusione degli ultimi modelli di iPhone – iPhone 6 e iPhone 6 Plus – vadano di pari passo. Al momento, le vendite internazionali hanno contribuito al 65% del fatturato della società.

Commenti Facebook: