I televisori più amati dagli italiani

Curva, di grandi dimensioni e ad alta, se non altissima, definizione: la televisione di domani è sempre più tecnologica e appare lontana anni luce dagli ingombranti schermi con tubo catodico di non molto tempo fa. Secondo uno studio di Idealo, infatti, in soli due o tre anni la tipologia di televisori che vengono acquistati dagli italiani è radicalmente cambiata, e le novità per il futuro non accennano a diminuire.

I televisori più amati dagli italiani

Schermi sempre più grandi e hi-tech

Lo studio ha analizzato le tendenze del mercato televisivo italiano, basandosi sulle dimensioni medie degli schermi cercati sul portale dal 2010 al 2015. Ebbene, l’infografica riportata anche qui sotto parla chiaro.

Cinque anni fa il dominatore assoluto del mercato era il televisore a 40 pollici, seguito da quello da 32 pollici e poi da quello da 46 pollici, e il 55 pollici era un lusso per pochi (meno del 5% delle richieste).

Adesso la situazione è ribaltata: nel 2015 su Idealo un acquirente su 4 opta per modelli da 55 pollici, attualmente in cima alle preferenze, ma salgono vertiginosamente i modelli da 65 pollici, che cinque anni fa non c’erano e oggi sono poco sotto il 10% delle richieste. Crollo invece per i 40 pollici, i 32 pollici e soprattutto per i 46 pollici.

In media si può quindi dire che a partire dal 2010 le dimensioni degli schermi tv sono aumentate di 10 pollici. Non poco, complice la risoluzione sempre più raffinata degli schermi.

Verifica la tua copertura Inserisci il tuo indirizzo e scopri se sei raggiunto da fibra o ADSL
Abbiamo preso in carico la tua richiesta!
Un nostro esperto ti contatterà per aiutarti a trovare l'offerta giusta per te.

Verso il 4K

Un altro dei grandi trend della televisione odierna, come si è potuto apprezzar anche dai modelli presentati all’IFA 2015, l’ultima edizione della celebre fiera berlinese dell’elettronica, riguarda proprio la definizione dei display: il prossimo futuro è chiaramente legato agli schermi 4K, che pur pagando ancora pochi contenuti ormai si sono diffusi a macchia d’olio rappresentando lo stato dell’arte in materia di display, a discapito dei tradizionali Full HD.

Oggi il 38% della domanda è relativo alle TV 4K, mentre a metà 2013 costituivano solo l’1%. Tra le trasmissioni ad altissima definizione, con quattro volte il numero dei pixel dei vecchi schermi, e che hanno segnato l’inversione di tendenza va sicuramente ricordata la Finale dei Mondiali disputati nel 2014 in Brasile.

Anche lo schermo piatto sembra essere destinato ad estinguersi, in favore dei televisori curvi che permettono un’esperienza di visione molto più avvolgente e simile a quella di un cinema. Sempre secondo i dati raccolti da Idealo, nel periodo natalizio 2014 l’interesse per i pannelli curvi è più che raddoppiato rispetto alla penultima edizione dell’IFA, con una crescita del 210%. A oggi rispetto al periodo IFA 2014 la crescita della domanda è stata dell’81% anche durante l’estate.

Tra display sopra i 60 pollici e linee così particolari, ormai si fa sempre più sottile la differenza tra il salotto di casa propria e un cinema, grazie anche alla ricchezza di contenuti che possono essere trasmessi via satellite, via cavo o anche in streaming, come sarà per Netflix e come è già ora per Infinity TV e per Sky Online.

Per il futuro si aspetta anche la crescita – esponenziale – di contenuti che possano arrivare agli utenti in Ultra HD. Grande sarà l’impatto di Netflix in Italia, in arrivo il prossimo ottobre e in grado di trasmettere ad altissima definizione. Attenzione, però: per una qualità di questo tipo ci vogliono infrastrutture di rete all’altezza. In altre parole, l’ADSL comune è tagliata fuori in larga parte da una simile tecnologia. Per l’ultra HD ci vuole banda ultralarga, quindi da 30 Mbit/s in su, cioè la fibra ottica.
Confronta le offerte per fibra ottica »

L’offerta Sky e Fastweb

Per questo motivo sono particolarmente convenienti, oggi, le offerte che uniscono sia la fibra ottica che un servizio di streaming video, in modo da poter contare sia sull’alta definizione sia su una trasmissione senza interruzioni e fastidiosi “stalli”, screen tearing o altro.

L’offerta Sky e Fastweb attualmente disponibile per i nuovi clienti è particolarmente ghiotta, e regala addirittura un TV Philips da 22” LED. 

Inclusi nell’offerta Sky e Fastweb c’è l’ADSL a 20 Mbit/s illimitata, che può diventare, per chi è raggiunto dal servizio, fibra ottica fino a 100 Mbit/s (perfetta anche per future trasmissioni in Ultra HD) pagando 5 euro in più al mese con l’opzione SuperFibra. Per il primo anno però SuperFibra è gratuita e si può cominciare a sfrecciare al massimo della velocità senza spendere un euro di più.

In più i nuovi clienti hanno diritto a tutte le chiamate illimitate, senza tariffazione al minuto né scatto alla risposta, sia sui fissi nazionali che sui mobili nazionali.
Attiva l’offerta Sky e Fastweb »
Per quanto riguarda invece la parte dedicata alla TV della tariffa, c’è Sky TV, con tutto il meglio delle ultime serie più apprezzate da pubblico e critica e i grandi show come MasterChef o X-Factor, Sky On Demand per scegliere da una vasta libreria di contenuti in streaming, con decoder My Sky e la Digital Key per vedere i contenuti del digitale terrestre. Per chi vuole l’alta definizione, Sky HD costa solo 5 euro in più al mese.

Il costo mensile dell’offerta per un anno è di 25 euro al mese invece di 54,90 euro al mese, più l’installazione di My Sky a 39 euro invece di 120 euro una tantum; l’attivazione di Fastweb, il decoder e la digital key sono gratuiti, e in più fino al 14 settembre c’è un TV Samsung con display da 22”, Full HD, con ingresso USB e Dolby Digital Plus.