I prezzi carburante 2015 scendono in tutta Italia

Finalmente una buona notizia per automobilisti e motociclisti: i prezzi carburante scendono in tutta Italia. Da Nord a Sud il fenomeno è ormai evidente e irrefrenabile e i ribassi riguardano tutte le Regioni. Diesel e benzina sono diventati accessibili e ciò influirà positivamente sul mercato automobilistico e assicurativo. Ecco le tariffe in vigore presso le società petrolifere a gennaio 2015.

Chi paga meno la benzina e perché

Inizia positivamente il 2015 per automobilisti e motociclisti con i prezzi carburante che scendono in tutta Italia e le vendite auto in ripresa. Le società petrolifere Eni, Ip, Tamoil, Q8, Esso e Shell testimoniano il ribasso da Nord a Sud, ecco le tariffe in vigore a gennaio 2015 per benzina, Diesel e Gpl:

  • Eni -1,5 e -2 cent/litro;
  • Ip e Q8 e Tamoil – 1 cent/litro;
  • Esso – 0,5 cent/litro;
  • calo generalizzato sul Gpl compreso tra 0,5 e 1 cent

Il servizio Check-Up QE rivela che i prezzi carburante benzina vanno da 1,567 Euro/litro di Eni a 1,608 di Shell mentre i prezzi Diesel vanno dalle 1.500 Euro/litro di Eni a 1.539 di Tamoil e Q8. I prezzi Gpl si attestano tra 0,602 Euro/litro di Eni e 0,624 di Shell. Le tariffe minime del carburante al Nord Italia sul servito si attestano a 1.473 Euro/litro per la benzina, 1,454 Euro/litro per il Diesel e 0,563 per il Gpl.
Confronta preventivi RC moto
Effetto immediato della diminuzione prezzi carburante in Italia non è solo il risparmio su Diesel e benzina ma anche la vendita di auto in ripresa. Il fenomeno infatti influisce positivamente sul mercato automobilistico ed assicurativo.

A Gorizia la vendita di auto si è impennata a gennaio 2015 del +18,6% e in tutto il Friuli Venezia Giulia aumentano le immatricolazioni. La conseguenza è l’aumento delle auto assicurate, per questo le assicurazioni diventano più competitive  ed offrono polizze Rc auto scontate e promozioni.
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: