I numeri delle truffe e le conseguenze sulle assicurazioni

La Procura di Milano ha a che fare con una valanga di cause che riguardano truffe in danno alle assicurazioni. E’ l’80% delle pratiche a confluire nel capoluogo lombardo e le conseguenze sui meccanismi della giustizia (in particolare sui tempi dei processi) sono disastrose. Ecco tutti i numeri delle frodi.

Furto d'identità e doppi risarcimenti. Tutte le cause alla Procura di Milano

Migliaia e migliaia di processi iniziati con una denuncia per frode assicurativa, messa in atto con falsi sinistri, furti d’identità e colpi di frusta fasulli. I numeri delle truffe alle compagnie assicurative sono da capogiro e tutte le cause confluiscono a Milano, dove ha sede la maggior parte delle compagnie. Quali sono le conseguenze sulle assicurazioni e sulle giustizia italiana?

I prezzi Rc auto nonostante i recenti ribassi rimangono sopra la media europea e i Tribunali allungano i tempi di risoluzione delle controversie.
Confronta preventivi RC auto

Truffe alle assicurazioni: ingorgo alla Procura di Milano

Sono 10mila le cause che stanno ingorgando l’attività della Procura di Milano e riguardano tutte frodi in danno alle compagnie assicurative. L’80% del contenzioso italiano confluisce qui, nonostante le truffe siano perpetrate soprattutto nel Meridione, a Napoli e provincia.

Gli illeciti che vanno per la maggiore sono sempre gli incidenti organizzati ad hoc per ottenere indennizzi non dovuti, ma anche lo spostamento fittizio della residenza per risparmiare sulle polizze, i finti colpi di frusta e l’organizzazione di vere e proprie gang formate da “professionisti” come medici, periti e avvocati. I pm milanesi non riescono a risolvere in poco tempo tutti i casi nazionali, ed è per questo che richiedono la creazione di nuove banche dati.

Le conseguenze sulla giustizia

Impossibile dirimere migliaia di processi in tempi brevi. I giudici di Milano però non possono fare altro che seguire quanto ribadito dalla Corte di Cassazione: “la competenza della corte è nel luogo di sottoscrizione della polizza”. L’unico rimedio secondo i pm è creare una nuova banca dati oltre a quella già esistente in grado di elaborare l’indice di frode.

Il nuovo sistema dovrebbe analizzare in particolare i profili dei professionisti che assistono gli automobilisti nelle richieste di risarcimento. I numeri delle truffe alle assicurazioni infatti, sono saliti vertiginosamente da quando avvocati, medici e periti hanno deciso di dedicarsi ad attività illecite, partecipando all’organizzazione dei falsi sinistri.

Le frodi più diffuse

truffe assicurazioni, le conseguenze
Sembra che i nuovi sistemi di controllo elettronico sulle polizze non spaventino più di tanto gli evasori (per non rischiare trova le assicurazioni più economiche con il nostro motore di ricerca) e ancora meno chi stipula l’Rca appositamente per frodare le compagnie. Molto diffuso è il tamponamento a 3 veicoli per ottenere un doppio risarcimento, ma si tratta dell’ipotesi in cui le imprese alzano il livello di guardia e si avvalgono di investigatori esperti per stanare i truffatori.

Le pratiche sospette vengono segnalate immediatamente in Procura e i falsi sinistri in questione vengono organizzati prevalentemente nel Meridione (non è raro che i protagonisti si conoscano fra di loro). Sono anche altri i casi di incidenti potenzialmente falsi, messi in opera attraverso il furto d’identità o di targa. In queste ipotesi il soggetto responsabile del sinistro dichiara di non avere incidenti alle spalle.

L’ultima truffa scoperta dalla Procura riguarda le truffe alle assicurazioni del casertano, in cui un automobilista, vittima di furto d’identità, risulta proprietario di oltre 700 veicoli. C’è anche chi trasferisce la propria residenza altrove in modo fittizio per risparmiare su assicurazione auto, e sono alte le percentuali di cittadini campani o pugliesi che dichiarano di vivere al Nord per pagare meno.

In realtà chi sposta la residenza per abbattere il premio Rca commette un illecito: per ottenere sconti sulle assicurazioni basta confrontare i preventivi online.
Confronta assicurazioni auto

Commenti Facebook: