I migliori conti a zero spese a confronto

Quando si tratta di risparmio una tra le prime soluzioni è quella di avere un conto corrente senza spese, che includa le operazioni e servizi fondamentali senza dover pagare un canone annuo. Coloro che non raggiungono i requisiti per aprire un Conto di Base, possono risparmiare scegliendo un conto corrente zero spese tradizionale. Con SosTariffe.it, si possono identificare i migliori conti correnti zero spese.

confronto conti correntiMolte banche mettono a disposizione i famosi Conti di Base, i quali teoricamente sono zero spese, ma spesso non sono i più convenienti. In effetti, finora soltanto 1 cliente su 100 ha richiesto l’apertura di un conto corrente di base.
Conti Correnti a Zero Spese

Questo succede, in parte, perché questi conti di base hanno un’operatività limitata: non prevedono l’apertura di un conto deposito o l’emissione di un libretto degli assegni o carte di credito. Non sono abbinabili inoltre, fidi né portafoglio titoli.

Per questi motivi, la maggior parte dei correntisti preferiscono aprire un conto corrente tradizionale, magari uno senza spese o che non preveda il pagamento dell’imposta di bollo.

Per aiutargli nella scelta del conto più adatto alle loro esigenze, SosTariffe.it presenta i migliori conti correnti zero spese.

Migliori conti a zero spese 

Conto CheBanca! Online: senza canone annuo né imposta di bollo. Include inoltre prelievi presso ATM di altre banche gratuiti (anche all’estero) e bonifici illimitati senza alcun costo.

I prelievi e i bonifici eseguiti presso lo sportello, invece, hanno un costo di 3 euro, così come il registro delle operazioni.

Conto Corrente Arancio: con questo conto corrente tutto è gratuito: i bonifici online e allo sportello; prelievi allo sportello, presso ATM di altre banche e anche all’estero.

Non prevede canone mensile, costo di registrazione delle operazioni e, in più, l’imposta di bollo è a carico della banca.

Conto in Filiale CheBanca!: questo conto prevede gli stessi servizi del conto online CheBanca!, ma con un canone mensile di 2 euro che consente l’operatività completa anche in filiale.

Ideale per chi non si sente sicuro operando online, consente di effettuare gratuitamente tutte le operazioni: bonifici online e allo sportello, prelievi allo sportello, presso gli ATM di altre banche e all’estero (Zona UE), e il registro delle operazioni.

Conto Corrente Fineco: Con Fineco si può azzerare il canone utilizzando determinati servizi come l’accredito stipendio o pensione, un movimento in entrata ricorrente di importo pari o superiore a 1.500 euro.

I bonifici online e allo sportello sono gratuiti, così come la ricarica della carta prepagata e la registrazione delle operazioni. I prelievi presso ATM di altre banche è anche senza costo, ma all’estero si pagano 2,90 euro e allo sportello 2,95 euro.

Conto BancoPosta Click: è il conto corrente proposto da Poste Italiane a coloro che cercano un conto semplice, e che preferiscono l’utilizzo quasi esclusivo di canali alternativi allo sportello.

Conto Italiano Online di Banca Monte dei Paschi di Siena: si tratta di un conto corrente da utilizzare quasi esclusivamente tramite le carte ed i canali innovativi alternativi allo sportello.

I bonifici online sono gratuiti. Per i prelievi e i bonifici allo sportello, invece, è previsto il versamento di 5,20 euro.

Conto Corrente Webank: include prelievi gratuiti allo sportello, presso ATM di altre banche e all’estero. I bonifici online sono anche gratuiti, ma quelli eseguiti allo sportello hanno un costo di 3 euro.

Puoi modificare questa ricerca per adattarla ancora di più alle tue preferenze utilizza il nostro comparatore online gratuito.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: