I conti deposito migliori di marzo 2016

Quali sono i conti deposito migliori di marzo 2016? Per scoprirlo ora basta utilizzare il comparatore conti deposito di SosTariffe.it. In un solo click si può scovare il conto deposito più remunerativo in base alle proprie esigenze di risparmio e scegliere fra una vasta gamma di soluzioni vincolate o libere da aprire online in tutta sicurezza.

Denaro al sicuro e interessi ad alto rendimento. Ecco le proposte delle banche online

Trovare i conti deposito migliori di marzo 2016 è un gioco da ragazzi utilizzando i comparatori. SosTariffe.it, eletto miglior portale di comparazione del 2015 anche per le banche online, mette a disposizione gratuitamente un utilissimo motore di ricerca per aiutare i consumatori a scovare in un click il miglior conto deposito. Qual’è il miglior conto deposito, il prodotto bancario più remunerativo in base alle proprie esigenze è spiegato di seguito.

Tipologie di conti deposito

Il conto deposito su misura esiste, basta conoscere le caratteristiche e le differenze fra conti vincolati e liberi. Lo scopo primario di tutti i conti deposito è remunerare il risparmio, cioé consentire al cliente di depositare in banca una certa somma per un determinato periodo di tempo e di vederla crescere in base all’offerta dell’istituto. Il denaro frutta grazie al versamento di interessi da parte della banca (attualmente i conti deposito migliori di marzo 2016 sono quelli che erogano interessi dall’1,5 al 2,00 %), che possono essere più o meno elevati in base al tipo di soluzione scelta.

I conti più remunerativi sono quelli vincolati, con i quali il cliente sceglie di “bloccare” il denaro da 3 mesi ad 1 anno: più alta è la somma versata e più elevato è il vincolo, maggiore è la remunerazione, ecco un ESEMPIO:

  • Chi apre un conto deposito online con Widiba depositando 5.000 Euro e vincolandole a 12 mesi, ottiene 65,10 Euro con versamento di interessi lordi al 2,00%.

Per visualizzare i conti deposito migliori di marzo 2016 utilizza il comparatore.
Confronta conti deposito

Conto deposito libero o vincolato

Chi sceglie un conto deposito vincolato ottiene dunque la remunerazione più alta ma non può svincolare le somme prima del termine senza perdere gli interessi maturati. Nella maggior parte dei conti vincolati è ammessa l’estinzione anticipata ma le banche trattengono il guadagno restituendo al cliente solo la somma originaria versata. In più, nelle offerte vincolate, il denaro non può essere prelevato. A differenza di un conto corrente (necessario per aprire il conto vincolato) il conto deposito è uno strumento finanziario che punta al risparmio, sono quindi vietate tutte le operazioni che caratterizzano i conti correnti ordinari (prelievi da Bancomat o carte, bonifici etc etc…): le uniche operazioni ammesse sono i prelievi e versamenti da e verso conto di appoggio.

Questa è la differenza principale rispetto ai conti deposito liberi. Questi ultimi infatti non prevedono vincolo sulle somme e il denaro può essere prelevato anche prima della scadenza senza particolari conseguenze. Tuttavia nei conti liberi la remunerazione da parte della banca è nettamente inferiore.

Anche le offerte per i conti deposito migliori di marzo 2016 “liberi” possono essere confrontate dal comparatore.
Conti deposito zero spese online
Tanto i conti deposito liberi che vincolati sono protetti contro le crisi bancarie dal Fondo Interbancario di Tutela depositi fino a 10.000 Euro e possono essere aperti anche online in tutta sicurezza dopo aver confrontato le offerte. L’apertura di un conto online permette di scegliere prodotti bancari zero spese e facili da gestire, a tutto vantaggio del cliente. Una volta aperto il conto i guadagni possono essere monitorati accedendo al portale della banca online dalla propria area clienti o scaricando su smartphone o tablet l’APP dell’istituto.

Commenti Facebook: