I conti deposito con migliore rendimento a ottobre 2020

I conti deposito esistono ancora? E costituiscono sempre uno strumento ideale per ottenere dei rendimenti dai propria risparmi? Vediamo di seguito quali sono le possibilità offerte dal mercato dei conti deposito per chi fosse interessato a depositarvi i propri soldi a partire dal mese di ottobre 2020.

I conti deposito con migliore rendimento a ottobre 2020

Il conto deposito è uno strumento utilizzato per la gestione dei propri risparmi un po’ diverso rispetto a un semplice conto corrente: la sua particolarità consiste infatti nel fatto che permette al risparmiatore di ottenere dei guadagni dal deposito dei propri soldi.

La scelta di utilizzare un conto deposito in concomitanza a un mero conto corrente può essere molto intelligente nell’ipotesi in cui si avesse un po’ di liquidità da parte e si volesse fare in modo di non farla svalutare tenendola ferma sul conto corrente.

Il vantaggio di questa forma di rendimento è dato principalmente dal fatto di non avere rischi: non si tratta, infatti, di un investimento di tipo azionario, nel quale si potrebbe perdere tutto il proprio capitale, ma di una guadagno ragionato e che può essere realizzato nel rispetto di regole ben precise.

Come funziona un conto deposito

Il funzionamento alla base di un conto deposito è davvero molto semplice: nella pratica si sceglie di depositare per un determinato periodo di tempo una data somma, che può essere soggetta a un vincolo oppure no.

Nel periodo in cui tale cifra resterà ferma la banca pagherà degli interessi: più lungo sarà il periodo del deposito, maggiori gli interessi che si potranno ottenere. Ogni conto deposito è quindi caratterizzato da un tasso di interesse, che può essere netto o lordo.

Conoscere il tasso prima di aprire il conto deposito è molto importante in quanto permette di sapere in anticipo quanto si potrà ottenere dal proprio investimento. In genere il tasso viene presentato al lordo, quindi magari è necessario fare qualche calcolo per conoscere quale sarà l’interesse reale, quindi netto, che si potrà ottenere.

Spesso sono le stesse banche che forniscono dei simulatori attraverso i quali i clienti possono inserire la cifra che avrebbero intenzione di depositare e sapere in anteprima quali sono gli interessi che maturerebbero in base al tasso previsto.

Confronta tutti i conti deposito presenti su SOStariffe.it »

La differenza tra conto deposito libero e vincolato

I conti deposito non sono tutti uguali: per esempio, esistono i conti deposito online, che possono risultare più convenienti rispetto a quelli tradizionali per l’assenza di eventuali spese di chiusura, apertura o gestione.

Ci sono poi conti deposito che prevedono l’apertura di un conto corrente presso la stessa banca prima di poter essere utilizzati da un qualsiasi cliente. Esiste poi una differenza fondamentale tra conto deposito libero e vincolato.

Nel primo caso, i soldi depositati possono essere liberati in qualsiasi momento, mentre nel seconda caso, come si può ben intuire, si dovrà attendere il termine del vincolo sottoscritto prima di poter accedere nuovamente alla somma versata.

Nel conto deposito libero, la banca ha facoltà di poter cambiare il tasso di interesse in qualsiasi momento, mentre nel secondo il tasso di interesse non potrà essere in alcun modo modificato per tutta la durata del vincolo.

Abbiamo preso in considerazione i conti deposito relativi a tre digital bank, ovvero Webank, Illimity e Widiba: ecco quali sono quelli con i quali si può guadagnare di più e i motivi per i quali sceglierli.

Dall’analisi effettuata emergerà che i tre conti correnti citati possono essere sottoscritti solo dopo l’attivazione del conto corrente appartenente alla stessa banca: come anticipato, esistono comunque dei conti deposito che non sono legati al conto corrente e possono essere aperti a prescindere dall’esistenza di un conto corrente con la stessa banca.

1. Il conto deposito Webank

Webank è la banca online del gruppo Banco BPM con la quale è possibile aprire un conto corrente online che offre gli stessi servizi di un conto tradizionale, ovvero i bonifici, i versamenti in contante e gli assegni, il circuito CBILL – PAGOPA, il pagamento di bollettini, MAV e RAV e molto altro ancora.

Scopri di più sul conto corrente online di Webank »

Tra le varie particolarità del conto corrente, che è online e a zero spese, è prevista anche la possibilità di aggiungere un conto deposito di tipo libero, con un tasso base BCE pari allo 0,10%. Nel caso di apertura di un conto vincolato, i tassi di interessi previsti aumentano al prolungarsi del vincolo.

I rendimenti delle linee vincolate sono quindi più vantaggiosi e corrispondono allo 0,30% per vincoli della durata di 9, 12 e 18 mesi, mentre il tasso sale allo 0,45% se ci si riferisce all’intera durata del vincolo.

Il conto deposito di Webank permette di vincolare fino a 1 milione di euro: i clienti della banca potranno inoltre svincolare i propri soldi in qualsiasi momento, anche in modo parziale, senza dover sostenere delle penali.

2. Il conto deposito Illimity

Tra le offerte attualmente disponibili, troviamo anche il conto deposito associato al conto corrente online di Illimity: si tratta di una banca digitale con la quale è possibile sottoscrivere un conto online a zero spese.

Scopri di più sul conto corrente online di Illimity »

Il conto deposito online di Illimity è riservato ai titolari di un conto corrente Illimity e prevede un tasso che può raggiungere fino a un massimo del 2%. Velocità, sicurezza e flessibilità sono parole che descrivono in modo perfetto le sue peculiarità.

Ogni cliente Illimity ha la possibilità di aprire sia un conto deposito con somme svincolabili, sia con somme non svincolabili: in entrambi i casi, l’importo minimo che si può depositare è 1.000 euro, mentre l’importo massimo è 3.000.000 di euro.

Per quanto riguarda gli interessi delle somme non svincolabili sono pari a:

  • 0,75% per un vincolo di 6 mesi;
  • 1% per un vincolo di 12 mesi;
  • 1,25% per un vincolo di 18 mesi;
  • 1,50% per un vincolo di 24 mesi;
  • 1,75% per un vincolo di 36 mesi;
  • 2% per un vincolo di 48 mesi;
    2% per un vincolo di 60 mesi.

Nel caso delle somme svincolabili i tassi di interesse sono leggermente più bassi e corrispondono a:

  • 0,60% per un vincolo di 6 mesi;
  • 0,90% per un vincolo di 12 mesi;
  • 1% per un vincolo di 18 mesi;
  • 1,30% per un vincolo di 24 mesi;
  • 1,60% per un vincolo di 36 mesi;
  • 1,70% per un vincolo di 48 mesi;
  • 1,70% per un vincolo di 60 mesi.

Nella pratica, all’aumentare del vincolo cresce anche il tasso di interesse previsto: da quanto appena riportato consegue che il conto deposito vincolato di Illimity è più conveniente rispetto a quello non vincolato.

3. Il conto deposito Widiba

Widiba è una digital bank con la quale è possibile aprire un conto corrente a zero spese per i primi 12 mesi, il cui costo può essere azzerato per sempre se si sceglie di accreditarvi lo stipendio.

Si caratterizza per la possibilità di ottenere un tasso dell’1,4% attraverso l’apertura di un di un conto corrente online entro il 28 ottobre 2020, che permette in seguito di attivare una linea vincolata per 6 mesi e ottenere così il tasso di interesse citato.

Scopri di più sul conto corrente online di Widiba »

Il lordo annuo sui vincoli a 6 mesi è valido per le attivazioni entro l’11 novembre 2020: si consiglia di non lasciarsi sfuggire questa opportunità in quanto quello proposto da Widiba è uno dei tassi di interesse per vincoli di breve durata maggiore fra tutti.

Ad ogni modo, prima di procedere con la sottoscrizione vera e propria di un conto deposito, si consiglia di fare un salto sul comparatore di conti depositi di SOStariffe.it o sul quello di conti correnti online, dov’è solitamente presente l’eventuale possibilità di poter aprire un conto deposito associato al proprio conto corrente.

Commenti Facebook: